Filostrato il Giovane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Filostrato il Giovane (in greco: Φιλόστρατος; Lemno, 220 circa – ...) è stato uno scrittore greco antico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Affresco pompeiano con le nozze di Zefiro e Clori, simile a quelli descritti da Filostrato

Indicato anche come Filostrato IV[1], era nipote di Filostrato il Vecchio, in quanto figlio di una sua figlia, come scrive nel proemio della sua opera:

«Una certa descrizione dei lavori nel campo della pittura è stata scritta con molta cultura da uno di cui porto il nome, il padre di mia madre, in purissimo greco attico e con estrema bellezza e la forza.»

(Immagini, Prefazione, 2 - trad. A. D'Andria)

Immagini[modifica | modifica wikitesto]

Anch'egli, come il nonno, scrisse un'opera dal titolo Immagini (Εἰκόνες)[2], costituita da 17 ekphrasis, con dettagli poetici, di diciassette dipinti, per lo più di tema mitologicoː Achille a Sciro; Marsia; I cacciatori; Eracle o Acheloo; Eracle e i serpenti; Orfeo; Medea tra i Colchi; Ragazzi che giocano; Pelope; Pirro o i Misi; Argo o Eeta; Esione; Sofocle; Giacinto; Meleagro; Nesso; Filottete.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si veda la scheda in Livius.org.
  2. ^ Flavii Philostrati opera, ed. C. L. Kayser, 2 voll., Lipsiae, in aedibus B. G. Teubneri, 1870-71, vol. 2, pp. 390-420.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN14850802 · ISNI (EN0000 0003 7492 4583 · SBN IT\ICCU\SBLV\105319 · LCCN (ENn2007039388 · GND (DE119422883 · BNF (FRcb123718047 (data) · BAV (EN495/35721 · CERL cnp01238536 · WorldCat Identities (ENlccn-n2007039388