Filistata insidiatrix

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Filistata insidiatrix
F. insidiatrix.JPG
Esemplare maschio
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Filistatoidea
Famiglia Filistatidae
Sottofamiglia Filistatinae
Genere Filistata
Specie F. insidiatrix
Nomenclatura binomiale
Filistata insidiatrix
(Forsskål, 1775)
Sinonimi

Aranea insidiatrix
Forsskål, 1775

Filistata insidiatrix (Forsskål, 1775) è un ragno appartenente alla famiglia Filistatidae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un ragno di medie dimensioni, con il corpo che può raggiungere i 7 mm nei maschi e i 14 nelle femmine. Presenta il prosoma bruno-giallastro e l'opistosoma grigio, con sottilissimi peli. Gli occhi sono disposti in uno stretto triangolo marrone scuro e due di essi sono bianchi e lucenti, mentre gli altri si distinguono con difficoltà[1]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Questo ragno caccia costruendo una tela tubolare tra le pietre, ad una delle due estremità costruisce un imbuto composto da numerosi fili crivellati dal cui bordo partono numerosi fili verso l'ambiente circostante.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La specie è stata reperita in diverse località dell'ampio areale che va dal Mediterraneo al Turkmenistan, e nelle isole Capo Verde[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Heiko Bellmann, Guida ai Ragni d'Europa, Franco Muzzio Editore, p. 42.
  2. ^ The world spider catalog, Filistatidae

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Forsskål, P., 1775 - Descriptiones animalium avium, amphibiorum, piscium, insectorum, vermium; quae in itinere orientali observavit Petrus Forskål[sic]. Hauniae, pp. 85–86 (Aranea insidiatrix, pag.86)
  • Wunderlich, J., 2011 - Extant and fossil spiders (Araneae). Beitr. Araneol. vol.6, pp. 1–640 (pag.173)
  • Heiko Bellmann, Guida ai ragni d'Europa, Roma, Franco Muzzio Editore, 2011, pp. 42-43, ISBN 9788874132393.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi