Familie Neumann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la famiglia ebreo-tedesca, vedi Neumann (famiglia) .
Familie Neumann/Neumanns Geschichten
Titolo originaleFamilie Neumann (s. 1)/Neumanns Geschichten (s. 2)
PaeseGermania
Anno1984-1986
Formatoserie TV
Generecommedia familiare
Stagioni2
Episodi31
Durata30 min.
Lingua originaleTedesca
Crediti
RegiaWolfgang Luderer (s.1)
Hans-Joachim Hildebrandt (s. 2)
SoggettoWolfgang Luderer
Interpreti e personaggi
Prima visione
Prima TV originale
Dal24 agosto 1984
Al1986
Rete televisivaDDR1
Prima TV in italiano
Dalinedita
Rete televisivainedita

Familie Neumann ("La famiglia Neumann") o Neumanns Geschichten ("Storie dei Neumann") è una serie televisiva ideata da Wolfgang Luderer[1] e trasmessa dal 1984 al 1986 dall'emittente dell'ex-Germania Est DDR1. NFP. Protagonisti della serie sono Herbert Köfer, Irma Münch, Marijam Agischewa, Torsten Rennert e Steffi Spira.[1]

La serie, che è basata sulla serie radiofonica Neumann[1], consta di 2 stagioni, per un totale di 31 episodi, della durata di 30 minuti ciascuno.[1][2] Il primo episodio[2], intitolato Trautes Heim, fu trasmesso in prima visione il 24 agosto 1984[2].

Nella seconda stagione, il titolo della serie venne cambiato da Familie Neumann in Neumanns Geschichten.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Hans Neumann, dopo aver cambiato lavoro, si trasferisce con la propria famiglia, composta, oltre che da lui, dalla moglie Marianne e dai figli Brigitte e Jan, in un nuovo appartamento.[1]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Puntate Prima TV Germania Est Prima TV Italia
Prima stagione 15[2] 1984 inedita
Seconda stagione 16[2] inedita

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (DE) Familie Neumann - Infos zur TV-Serie, Fernsehserien.de. URL consultato il 27 gennaio 2016.
  2. ^ a b c d e (DE) Familie Neumann - Episodenguide, Fernsehserien.de. URL consultato il 27 gennaio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]