Faina Georgievna Ranevskaja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Faina Ranevskaja negli anni cinquanta

Faina Georgievna Ranevskaja, in russo: Фаина Георгиевна Раневская? ascolta[?·info], nata Fanni Girševna Fel'dman, in russo: Фанни Гиршевна Фельдман? (Taganrog, 27 agosto 1896Mosca, 19 luglio 1984), è stata un'attrice sovietica.

Insignita di tre Premi Stalin, di un Ordine di Lenin e di numerose altre onorificenze, ha ricevuto il titolo di Artista del Popolo dell'Unione Sovietica nel 1961.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in una facoltosa famiglia ebraica, studiò al ginnasio femminile di Taganrog e al tempo stesso, a casa, studiò musica, canto e lingue straniere. Nel 1915 si trasferì a Mosca, dove conobbe Marina Cvetaeva, Osip Mandel'štam, Vladimir Majakovskij e Vasilij Kačalov, scelse come nome d'arte il cognome della protagonista del Giardino dei ciliegi di Anton Čechov e iniziò a lavorare in numerosi teatri. Nel secondo dopoguerra si legò infine al Teatro del Mossovet, dove recitò per trent'anni, nonostante i frequenti conflitti con il direttore artistico Jurij Zavadskij.

Numerose furono anche le sue apparizioni al cinema, a partire dal ruolo di madame Loiseau nel film del 1934 Pyška di Michail Romm. Recitò, tra l'altro, in Primavera di Grigorij Aleksandrov (1947) e prestò la propria caratteristica voce bassa al doppiaggio del film d'animazione Karlson vernulsja (1970).

È ricordata anche per i suoi molti aforismi, alcuni dei quali divenuti comuni modi di dire della lingua russa.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Matvej Mojseevič Gejzer, Faina Ranevskaja, 3ª ed., Mosca, Molodaja gvardija, 2012, pp. 320, ISBN 978-5-235-03372-6.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN57489516 · ISNI (EN0000 0000 8137 1161 · LCCN (ENn87916453 · GND (DE122206827 · BNF (FRcb16005749g (data)