Fronte di Liberazione Nazionale Corso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da FLNC)
Jump to navigation Jump to search
Fronte di Liberazione Nazionale Corso
Flag of Corsica.svg
La bandiera della Corsica usata dal FLNC.
Attiva1976 - 1983 (ufficialmente, de facto in attività fino al 2014)
NazioneFrancia Francia
IdeologiaEstrema sinistra
Indipendentismo
AlleanzeOfficial IRA, ETA
Affinità politicheCorsica Nazione
Componenti
FondatoriJean-Michel Rossi, Yves Stella
Componenti principaliYvan Colonna, François Santoni
Attività
Azioni principaliAssassinio di Claude Érignac, assalto alla Gendarmeria di Pietrosella
Uno striscione di Ghjuventu Indipendentista con la scritta "Libertà per Yvan" per chiedere il rilascio di Yvan Colonna. Molti striscioni o graffiti, dentro e nei pressi dell'Università di Corsica "Pasquale Paoli" a Corte, dimostrano supporto alla causa indipendentista del FLNC.

Il Fronte di Liberazione Nazionale Corso (in corso: Fronte di Liberazione Naziunale Corsu - FLNC) è stato un gruppo militante che chiedeva uno Stato indipendente per la Corsica ed il conseguente distacco dell'isola dalla Francia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sua nascita ufficiale, il 5 maggio 1976, con la prima conferenza stampa in un luogo altamente simbolico: il convento di Sant'Antonio a Casabianca, dove Pasquale Paoli proclamò l'indipendenza della Corsica il 14 luglio 1755.

Presente soprattutto in Corsica e meno in Francia, a partire dalla sua fondazione (1976) ha compiuto migliaia di assalti, attentati dinamitardi e rapine a mano armata contro banche, edifici pubblici civili e militari, strutture turistiche e tutto quanto è legato alla Francia. Estorce, inoltre, denaro ai danni di attività commerciali come "tassa rivoluzionaria".[senza fonte]

La notte tra il 4 e il 5 maggio 1976, si ebbero ventidue deflagrazioni in vari centri della Corsica, a Nizza e a Marsiglia.

Operazione ZARA: Il 13 gennaio 1978, il FLNC attacca la base NATO a Solenzara.

Nell'agosto 1982, il FLNC organizza la Conferenza internazionale delle organizzazioni e movimenti di liberazione nazionale.

Il FLNC si è ufficialmente dissolto il 5 gennaio 1983, e dal FLNC sono nate le Brigate rivoluzionarie corse (BRC) e l'Armata di liberazione nazionale corsa (ALNC). Dal 1987, il Fronte, sciolto quattro anni prima, si è di fatto ricostituito, costituendo anche un'ala politica legale, A Cuncolta Naziunalista.

A una conferenza stampa dell'11 gennaio 1996, tenuta nel villaggio di Tralonca, erano presenti 600 militanti.

In passato si sono registrati scontri molto violenti tra il FLNC e altre organizzazioni nazionalistiche corse, che sono costate la vita a molti militanti. Questi episodi sono di recente diminuiti poiché le fazioni rivali hanno trovato un accordo.

Il 19 dicembre 2014, il FLNC annuncia la cessazione della lotta armata.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) The Corsican Time-Bomb, Robert Ramsay, UK: Manchester University Press, 1983. ISBN 0-7190-0893-X
  • (EN) The deadly sin of terrorism, David Charters, New Brunswick: Centre of Conflict Studies, 1994.
  • (EN) Encyclopedia of Terrorism, Harvey Kushner, California: Sage Publications. ISBN 0-7619-2408-6

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 8926 7203