Euglena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Euglena
Euglena scheme no arrows.svg
Rappresentazione di un'Euglena viridis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Protista
Sottoregno Eozoa
Phylum Euglenozoa
Classe Euglenoidea
Sottoclasse Euglenia
Ordine Euglenida
Famiglia Euglenaceae
Genere Euglena
Ehrenberg, 1830
Specie
* vedi testo
Euglena sp.jpg

Euglena Ehrenberg, 1830 è un genere di protisti flagellati unicellulari appartenente alla famiglia Euglenaceae.[1]

Un genere di Alghe appartenenti alla divisione Euglenoficofite, ordine Euglenali, composta da specie unicellulari solitarie, liberamente natanti grazie a un lungo flagello che si origina dal citofaringe. Le cellule sono fusiformi, dotate di cuticola ispessita da strie elicoidali che permettono all'alga di cambiare forma per movimenti metabolici (contrazione, estensione). Le cellule contengono numerosi plastidi verdi con o senza pirenoide. Il paramylon è presente nel citoplasma in granuli extraplastidiali. Questo genere è tipico di acque dolci molto ricche di sostanza organica dove, in opportune condizioni, qualche specie può dar luogo a fioriture di colore verde o rosso. Euglena è stata considerata dagli zoologi un genere di Protozoi Mastigofori.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Sono riconosciute le seguenti specie:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Guiry, M.D. & Guiry, G.M., 2014, Euglena Ehrenberg, 1830, in WoRMS 2015 (World Register of Marine Species).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]