Eta Piscium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eta Piscium
Eta Piscium
Pisces IAU.svg
Classificazione Gigante brillante gialla
Classe spettrale G7IIa
Distanza dal Sole 294 a.l.
Costellazione Pesci
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 01h 31m 29,010s
Declinazione +15° 20′ 44,97″
Dati fisici
Raggio medio 23[1] R
Massa
3,5-4[2] M
Velocità di rotazione km/s
Temperatura
superficiale
4 900 K (media)
Luminosità
Indice di colore (B-V) 0,969
Metallicità 72% del Sole
Dati osservativi
Magnitudine app. +3,62
Magnitudine ass. −1,52
Parallasse 9,33 mas
Moto proprio AR: 27,14 mas/anno
Dec: −2,64 mas/anno
Velocità radiale 13,78 km/s
Nomenclature alternative
99 Psc, HR 437, HD 9270, SAO 92484.

Coordinate: Carta celeste 01h 31m 29.01s, +15° 20′ 44.97″

Eta Piscium (η Piscium / η Psc), conosciuta anche con il suo nome tradizionale di Kullat Nunu, è la stella più brillante della costellazione dei Pesci. Di magnitudine apparente +3,62, dista 294 a.l. dal sistema solare.[2]

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Eta Piscium è una gigante brillante gialla di classe spettrale G7IIa; ha un raggio 23 volte quello solare e con una temperatura superficiale di 4 900 K irradia 275 volte più luce del Sole, mentre la massa è da 3,5 a 4 volte la massa solare[1].

Ha una compagna ad appena 1 secondo d'arco che pare avere lo stesso moto proprio nello spazio e che pare essere relazionata fisicamente alla principale; in questo caso disterebbe 70 UA ed impiegherebbe 270 anni per effettuare una rivoluzione attorno alla primaria.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni