Eta Corvi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eta Corvi
Eta Corvi
Corvus IAU.svg
Classificazione Stella bianco-gialla di
sequenza principale
Classe spettrale F2 V
Distanza dal Sole 59,4 ± 0,7 anni luce
Costellazione Corvo
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 12h 32m 04,227s
Declinazione −16° 11′ 45,627″
Dati fisici
Raggio medio 1,6 R
Massa
1,43 M
Temperatura
superficiale
6700 K [1] (media)
Luminosità
4,9 L
Età stimata 1.1 - 1.7 miliardi di anni [1]
Dati osservativi
Magnitudine app.
+4,31 (media)
Magnitudine ass. +2,99 [1]
Parallasse 54.70
Moto proprio Ar: -425.17 mas/anno
Dec: -57.23mas/anno
Velocità radiale -3,5 km/s
Nomenclature alternative
8 Corvi, 8 Crv, BD−15°3489, GC 17087, GJ 471.2, GJ 9411 HR 4755, HD 109085, HIP 61174, SAO 157345.

Coordinate: Carta celeste 12h 32m 04.227s, -16° 11′ 45.627″

Eta Corvi (Eta Crv, η Corvi, η Crv) è una stella bianco-gialla di classe F situata nella costellazione del Corvo, di magnitudine apparente +4,31. Si trova a 59 anni luce dal sistema solare. La stella è circondata da due dischi circumstellari; uno caldo più interno a circa 3,5 UA di distanza dalla stella, l'altro più esterno e freddo ad una distanza di 150 UA[2][3].

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

In un'immagine artistica, l'intenso bombardamento di comete che potrebbe subire un corpo nello spazio circostante Eta Corvi.

Nonostante inizialmente fosse stata catalogata come gigante o subgigante, è stato confermato che Eta Corvi è una stella di classe F di sequenza principale, un poco più massiccia del Sole (1,4 volte) e 5 volte più luminosa[1] Osservazioni con il satellite IRAS hanno mostrato un eccesso nell'infrarosso; osservazioni nella banda tra il vicino infrarosso e le microonde hanno permesso di stabilire la presenza di un disco circumstellare ad una distanza di circa 150 U.A. che si estende fino a 180 UA dalla stella. La massa del disco di polveri è del 60% di quella della Luna ed ha una temperatura stimata in 80 K[4]. Recenti osservazioni mostrano che la zona interna al disco di polveri è piuttosto sgombra di materiale, il che suggerisce che questo sia dovuto alla presenza di un sistema planetario[2].

Osservazioni del 2010 e 2011 paiono confermare l'esistenza anche di un altro disco di polveri, più interno, con una temperatura di 360 K e che mostra evidenza di elementi come acqua e carbonio e che dista dalla stella non più di 3,5 UA, nella zona abitabile di una stella con la luminosità di Eta Corvi[3].

È stato stimato che, per l'effetto Poynting-Robertson, il disco di polveri esterno in 20 milioni d'anni si dissolverebbe, e visto che la stella pare avere oltre un miliardo di anni, si pensa che il disco esterno sia continuamente rifornito di materiale tramite numerose collisioni di planetesimi in orbita a circa 150 UA dalla stella.

L'origine del disco interno non è chiara, potrebbe aver avuto origine da planetesimi che si sono spostati recentemente più all'interno del sistema, un po' come avvenuto nel sistema solare con l'intenso bombardamento tardivo che ebbe luogo circa 4 miliardi di anni fa[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Holmberg, J.; et al., "HD 109085, Centre de données astronomiques de Strasbourg, 2007.
  2. ^ a b M. C. Wyatt, et al., Submillimeter Images of a Dusty Kuiper Belt around η Corvi, in The Astrophysical Journal, vol. 620, nº 1, 2005, pp. 492–500, DOI:10.1086/426929.
  3. ^ a b R. Smith et al., The nature of mid-infrared excesses from hot dust around Sun-like stars, in Astronomy and Astrophysics, vol. 485, nº 3, 2008, p. 897.arΧiv:0804.4580
  4. ^ I. Sheret et al., Submillimetre observations and modelling of Vega-type stars, in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 348, nº 4, 2004, pp. 1282–1294, DOI:10.1111/j.1365-2966.2004.07448.x.
  5. ^ M. C. Wyatt, et al., Transience of Hot Dust around Sun‐like Stars, in The Astrophysical Journal, vol. 658, 2007, p. 569, DOI:10.1086/510999.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni