Eric Foner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eric Foner

Eric Foner (New York, 7 febbraio 1943) è uno storico statunitense.

Ha scritto numerose opere circa le vicende politiche degli Stati Uniti, sulla storia del concetto di libertà, sugli inizi del Partito Repubblicano, oltre a lavori incentrati sulle biografie di noti afroamericani e sull'Era della Ricostruzione, ed è un membro della Columbia University dal 1982. È inoltre autore di svariati libri di testo universitari utilizzati negli Stati Uniti.

Foner è uno dei principali storici viventi esperti del periodo successivo alla guerra di secessione americana, l'Era della Ricostruzione, avendo pubblicato opere come Reconstruction: America's Unfinished Revolution, 1863–1877 nel 1989 e più di altri 10 libri sullo stesso tema.[1] I suoi corsi online sulla guerra civile sono disponibili sulla piattaforma ColumbiaX.[2]

Nel 2011, il suo libro The Fiery Trial: Abraham Lincoln and American Slavery ha vinto il Premio Pulitzer per la storia, il Premio Lincoln, e il Premio Bancroft. Premio, quest'ultimo, già vinto nel 1989 per il sopracitato Reconstruction: America's Unfinished Revolution, 1863–1877. Nel 2000 è stato eletto presidente della American Historical Association.[3] È entrato a far parte della American Philosophical Society nel 2018.[4]

Il suo libro The story of American freedom, pubblicato nel 1999, dispone di una versione italiana, Storia della libertà americana[5], pubblicato nel 2009.

Infanzia ed educazione[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di genitori ebrei, Liza e Jack D. Foner, Eric Foner nacque a New York. Suo padre, uno storico, era anche attivo nei movimenti sindacali e nella campagna per i diritti civili degli afroamericani. Per questi motivi, Foner descrive suo padre come il suo "primo grande insegnante".

Foner iniziò a studiare fisica alla Columbia University fino a quando, durante un seminario con James P. Shenton sulla Guerra civile e sull'Era della Ricostruzione, comprese appieno la sua passione per la storia, laureandosi nel 1963 in tale ambito[6]. Studiò anche all'Università di Oxford, laureandosi nel 1965. Successivamente, Foner tornò alla Columbia University per completare il suo dottorato di ricerca, che terminò nel 1969.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Perman, Michael. "Eric Foner's Reconstruction: A Finished Revolution". Reviews in American History, Vol. 17, No. 1. (Mar., 1989), pp. 73–78.
  2. ^ edx.org, https://www.edx.org/xseries/civil-war-reconstruction.
  3. ^ historians.org, http://www.historians.org/info/AHA_History/Efoner.htm.
  4. ^ https://www.amphilsoc.org/blog/election-new-members-2018-spring-meeting
  5. ^ Eric Foner, Storia della libertà americana, traduzione di Annalisa Merlino, Donzelli Editore.
  6. ^ Eric Watkin, "Professor James P. Shenton '49: History's Happy Warrior", Columbia College Today 22:3 (Summer 1996)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9861542 · ISNI (EN0000 0001 0868 5436 · LCCN (ENn80028592 · GND (DE132103540 · BNF (FRcb12028107g (data) · NLA (EN35091895
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie