Epip

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Epip (in copto: Ⲉⲡⲓⲡ), conosciuto anche come Epiphi (in greco: Ἐπιφί, Ephiphí) e Abib[1] (in arabo: أبيب), è l'undicesimo mese dei calendari egizio e copto. Nel calendario Gregoriano, Epip corrisponde al periodo che va dall'8 luglio al 6 agosto.

Nell'antico Egitto, il mese di Epip era anche il terzo mese della stagione dello Shemu ("acque basse"), il periodo in cui le acque del Nilo permettevano agli egiziani di mietere i propri campi e realizzare un raccolto.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

L'origine del nome del mese di Epip è ancora non del tutto chiara. poiché il nome egizio deriva da un eponimo e si riferisce ad una vecchia festa, quella dell'"Ordine di Mut/Maat/Renenet al popolo di prendere le falci/coltelli/spade/bastoni".

Il nome in lingua egizia era:

M17Q3M17Q3

(Jpjp)

Sinassario copto del mese di Epip[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito il sinassario del mese:[2]

Copto Giuliano Gregoriano Commemorazioni
Epip

1

Giugno

25

Luglio

8

  • Martirio di Santa Febronia, asceta.
  • Morte di San Bioukha e San Tayaban (Banayen) il prete.
2 26 9
  • Morte di San Taddeo l'apostolo.
  • Martirio di San Benufa e San Benaben.
3 27 10
4 28 11
  • Commemorazione del trasferimento delle reliquie dei santi Apakir e Giovanni.
5 29 12
6 30 13
  • Martirio di Trofimo, apostolo di Paolo.
  • Martirio di Santa Teodosia e dei suoi compagni.
  • San Bartolomeo di Rosetta.
7 Luglio

1

14
8 2 15
  • Morte di San Bishoi.
  • Martirio di San Piroou and Sant'Atomo.
  • Martirio di San Balanah, prete.
  • Martirio di Sant'Epimo).
  • Morte di San Ciro (Karas), fratello dell'imperatore Teodosio.
  • San Marco del monastero di Sant'Antonio.
9 3 16
  • Martirio di San Simone Cleofa, l'apostolo.
  • Morte di San Celadio, il nono Papa di Alessandria.
10 4 17
  • Martirio di San Teodoro, vescovo di Pentapoli.
  • Martirio di San Teodoro, vescovo di Corinto e dei suoi compagni.
  • Morte di San Gabriele VII, il novantacinquesimo Papa di Alessandria.
  • Commemorazione di Sant'Olaghi, anacoreta.
11 5 18
  • Martirio di San Giovanni e San Simone, suo cugino.
  • Morte di Sant'Isaia, eremita.
12 6 19
13 7 20
  • Morte di San Pisenzio, vescovo di Copto.
  • Martirio di Sant'Abāmūn di Tukh.
  • Martirio di San Scenute durante il regno arabo.
14 8 21
  • Martirio di San Procopio di Gerusalemme.
  • Morte di San Pietro V, l'ottantatreesimo Papa di Alessandria.
15 9 22
16 10 23
  • Morte di San Giovanni, apostolo ed evangelista.
  • Recupero delle sacre reliquie di San Giorgio, principe dei martiri.
  • Consacrazione della chiesa di San Filoteo.
  • Sant'Isidoro di Eliopoli.
17 11 24
18 12 25
  • Martirio di San Giacomo, apostolo e vescovo di Gerusalemme.
19 13 26
  • Martirio di San Bidaba, vescovo di Copto, Sant'Andrea e San Cristodolo.
  • Martirio di San Pantalemone, medico.
  • Morte di San Giovanni X, l'ottantacinquesimo Papa di Alessandria.
20 14 27
21 15 28
22 16 29
  • Martirio di San Macario, figlio di Basilide.
  • Martirio di San Leonzio (Lawendius) di Tripoli.
23 17 30
24 18 31
25 19 Agosto

1

  • Morte di Santa Tecla.
  • Martirio di Sant'Isacco di Shama.
  • Martirio di Sant'Ilaria di Damira.
  • Martirio dei Santi Tecla e Mouji.
  • Martirio di Sant'Antonio di Beba.
  • Martirio di Sant'Abakragoun.
  • Martirio di San Domadio il Siriano.
  • Consacrazione della chiesa di San Mercurio.
  • Morte di San Palamone, il padre dei monaci.
26 20 2
27 21 3
28 22 4
29 23 5
  • Commemorazione del santo vangelo, della natività e della resurrezione di Cristo.
  • Commemorazione della traslazione delle reliquie di Sant'Andrea, aspostolo.
30 24 6
  • Martirio dei Santi Mercurio ed Efrem.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gawdat Gabra, Coptic Calendar, in The A to Z of the Coptic chiesa, A to Z Guide Series, The Scarecrow Press, 2008, pp. 70-1. URL consultato il 25 Maggio 2018.
  2. ^ Synaxarium of the month of Abib, Saint Takla Haymanout. URL consultato il 30 luglio 2018.