Emidio Martini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Emidio Martini

Emidio Martini (Napoli, 9 novembre 1853Napoli, 1º febbraio 1940) è stato un grecista e filologo classico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo di Domenico Comparetti, fu editore di gran parte dei Dialoghi di Platone. Già curatore della Biblioteca Nazionale di Napoli, nel 1906 catalogò i manoscritti della biblioteca ambrosiana, in collaborazione con Domenico Bassi: il Catalogus codicum Graecorum Bibliothecae Ambrosianae (Milano, 1906) nel 1908 ricevette il premio dei Lincei; questo catalogo contiene la descrizione di ben 1093 codici, condotta secondo i criteri già codificati da G. Vitelli e E. S. Piccolomini, con cenni sul contenuto dei manoscritti e sul loro aspetto esterno; la bibliografia è aggiornata e amplissimi sono gli indici.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emidio Martini, in Dizionario biografico degli italiani, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. Modifica su Wikidata

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN17211938 · ISNI (EN0000 0000 8339 5378 · SBN IT\ICCU\RAVV\028118 · LCCN (ENn87824146 · GND (DE116810777 · BNF (FRcb103638643 (data) · NLA (EN35876988 · BAV (EN495/117132 · WorldCat Identities (ENlccn-n87824146