Elide Casali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Elide Casali (Bertinoro, 1950) è una storica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Storica, saggista, già docente di presso la Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori dell'Università di Bologna (sede di Forlì), dopo la laurea in Storia Moderna con Adriano Prosperi si è formata alla scuola di Piero Camporesi.

Ha indirizzato i propri interessi scientifici sullo studio della tradizione astrologica e magica italiana in età moderna, analizzandola, in una prospettiva storico-culturale, attraverso l'interpretazione della letteratura pronosticante prodotta tra XIV e XVIII secolo[1]. Alle ricerche in ambito astrologico affianca un interesse per la cultura scientifica seicentesca[2]; parallelamente conduce numerose indagini sui temi del rapporto tra cultura popolare e cultura élitaria. Ha curato, tra l'altro, Letteratura e cultura popolare (Bologna, Zanichelli, 1982), Fiabe romagnole e emiliane, tradotte da Sebastiano Vassalli (Milano, Mondadori, 1995), Sculture di carta e alchimie di parole. Scienza e cultura nell'età moderna. Voci della Romagna (Bologna, Il Mulino, 2008).

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Il villano dirozzato. Cultura, società e potere nelle campagne romagnole della Controriforma, Firenze, La nuova Italia, 1982
  • Le spie del cielo. Oroscopi, lunari e almanacchi nell'Italia moderna, Torino, Einaudi, 2003
  • Almanacco Barbanera: segreti d'eterna giovinezza. L'almanacco di Foligno fra tradizione e innovazione, Spello, Editoriale Campi, 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN133978 · ISNI (EN0000 0000 8079 324X · LCCN (ENn83215655 · WorldCat Identities (ENlccn-n83215655
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie