Egebergs Ærespris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Egebergs Ærespris (premio onorario di Egeberg) è un premio dato agli atleti norvegesi che eccellono in più di uno sport. Il premio fu creato da Ferdinand Julian Egeberg, e consiste in una statuetta di bronzo modellata dallo scultore Magnus Vigrestad.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1917 una donazione di 10.000 kr fu fatta dal ciambellano Ferdinand Julian Egeberg al comitato olimpico norvegese. La sua donazione permise la creazione del premio Kabinetskammerherre Egebergs ærespris for alsidig idrett. Le statuette per l'onorificenza furono ideate il 10 febbraio 1920. Il capitale di base non fu toccato, mentre i fondi degli interessi saranno poi usati per premiare uno sportivo che, negli ultimi due anni, ha eccelso in uno sport e dimostrato di avere le capacità in un secondo sport. Il premio è una statuetta di bronzo modellata dallo scultore Magnus Vigrestad,[1] che ha vinto l'appalto per il design. Il premio era considerato come più valoroso della norvegia.[1] Oggi il premio è dato dal comitato olimpico norvegese agli atleti che eccellono in uno o più sport nazionalmente e in uno solo internazionalmente. Il primo vincitore dell'onorificenza è stato lo sciatore e calciatore Gunnar Andersen, nel 1918. La prima vincitrice del premio fu Laila Schou Nilsen, che l'ha ricevuto nel 1936 per le sue qualità nello sci, tennis e pattinaggio di velocità sul ghiaccio. Nel 1983 Cato Zahl Pedersen vinse il premio per sport paraolimpici.[2]

Vincitori[modifica | modifica wikitesto]

Il premio è stato dato ai seguenti atleti:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (NO) Rolf Bryhn, Egebergs ærespris, in Store norske leksikon, 15 dicembre 2016. URL consultato il 1º aprile 2018.
  2. ^ (NO) Odd Harald Hauge, Cato Zahl Pedersen, in Norsk biografisk leksikon, 26 agosto 2013. URL consultato il 1º aprile 2018.
Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport