EN 71

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La EN 71 (in Italia UNI EN 71) è una legge europea che disciplina i requisiti di sicurezza dei giocattoli.[1]

La normativa è stata recepita[2] dal diritto italiano e pubblicata in Italia dall'Ente nazionale italiano di unificazione con il nome di UNI EN 71.

Campi di attuazione[modifica | modifica wikitesto]

La normativa è divisa in sotto-normative specifiche per i diversi campi di attuazione:

  • EN 71-1: Proprietà meccaniche e fisiche
  • EN 71-2: Infiammabilità
  • EN 71-3: Migrazione di alcuni elementi
  • EN 71-4: Set sperimentali per chimica e attività connesse
  • EN 71-5: Giochi chimici (set), esclusi i set sperimentali per chimica
  • EN 71-6 (ritirata): Simbolo grafico per l'etichettatura di avvertimento sull'età
  • EN 71-7: Pitture a dito - Requisiti e metodi di prova
  • EN 71-8: Giocattoli di attività per uso domestico
  • EN 71-9: Composti chimici organici - Requisiti
  • EN 71-10: Composti chimici organici - Preparazione del campione ed estrazione
  • EN 71-11: Composti chimici organici - Metodi di analisi
  • EN 71-12: N-nitrosammine e sostanze N-nitrosabili
  • EN 71-13: Giochi olfattivi da tavolo, kit cosmetici e giochi gustativi
  • EN 71-14: Trampolini per uso domestico

Normative[modifica | modifica wikitesto]

In vigore[modifica | modifica wikitesto]

  • EN 71-1:2015
  • EN 71-2:2014
  • EN 71-3:2017
  • EN 71-4:2013
  • EN 71-5:2015
  • EN 71-7:2017
  • EN 71-8
  • EN 71-9:2008
  • EN 71-10:2006
  • EN 71-11:2006
  • EN 71-12:2017
  • EN 71-13:2014
  • EN 71-14:2017

Ritirate[modifica | modifica wikitesto]

  • EN 71-3:2014
  • EN 71-6:1994 (2010)[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]