Domenico Serena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Domenico Serena (Arogno, 1650 circa – 1710 circa) è stato un ingegnere svizzero-italiano.

Fu per gran parte della sua vita assistente di Gaspare Beretta, ingegnere maggiore di Lombardia, che seguì in gran parte del nord Italia. Fu attivo nel 1674 a Novara, a Valenza Po in diverse occasioni, a Finale Ligure nel 1677, ad Alessandria nel 1681 e dal 1688 al 1689, a Serravalle Scrivia nel 1682, a Domodossola nel 1686 e nel 1692, a Tortona nel 1687 e nel 1693, al Castello Sforzesco di Milano nel 1687, nel Savonese nel biennio 1682 - 1683.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Micaela Viglino Davico, Fortezze alla 'moderna' e ingegneri militari del ducato sabaudo, Celid, Torino 2005, 336.
  • Marino Viganò, Ingegneri militari 'ticinesi' nel Piemonte sabaudo. Opere di fortificazione tra XVI e XVIII secolo, in Giorgio Mollisi (a cura di), Svizzeri a Torino nella storia, nell'arte, nella cultura, nell'economia dal Cinquecento ad oggi, «Arte&Storia», anno 11, numero 52, ottobre 2011, Edizioni Ticino Management, Lugano 88-113; Idem, "Fedeltà senza macchia". Gaspare Beretta ingegnere maggiore dello stato di Milano (1620-1703), in preparazione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]