Domani (film 2015)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Domani
Paese di produzioneFrancia
Anno2015
Generedocumentario
RegiaCyril Dion, Mélanie Laurent
Distribuzione in italianoLucky Red

Domani (Demain) è un film documentario di Cyril Dion e di Mélanie Laurent, del 2015.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cinque capitoli: agricoltura; energia; economia; democrazia; istruzione per parlare con chiarezza ma senza inutili e semplicistiche riduzioni di complessità di tutte quelle strategie già attuate in diverse parti del mondo per riequilibrare la biosfera, superare le crisi economiche, livellare le ineguaglianze, rispettare l'ambiente tornando a essere legati a esso. E quindi, in Domani, si parla di orti urbani e agricoltura sostenibile, di permaculture, di fonti energetiche rinnovabili, di compostaggio, di città come Copenghagen nella quale il 65% dei cittadini non usa l'automobile, di revisione di un modello economico che mira alla crescita indefinita, di monete locali per ecosistemi economici complementari, di leggi della Terra e di diritti umani, di un modello educativo basato su fiducia e tolleranza e collaborazione.

Le parole chiave sono quelle di una sostenibilità che fa rima con sicurezza e sanità, di un rispetto delle diversità e delle autonomie senza dimenticare mai le necessità delle interdipendenze. Di un ripensamento del nostro stile di vita che, con una necessarietà filosofica prima ancora che comportamentale, porti a rivalutare i concetti di lentezza e limite e considerarli elementi positivi e propulsivi e non zavorre che frenano il progresso.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla pubblicazione di uno studio che annuncia la possibile scomparsa di una parte dell’umanità da qui al 2100, Cyril Dion e Mélanie Laurent intraprendono un emozionante viaggio intorno al mondo per scoprire cosa potrebbe provocare questa catastrofe, ma soprattutto come evitarla.

Fondi[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 maggio 2014, il team ha avviato attività di crowdfunding su KissKissBankBank piattaforma internet con l'obiettivo di raccogliere 200.000 euro per finanziare il film. Due mesi dopo, il 26 luglio la squadra aveva ottenuto 444.390 Euro - più di un quarto del budget del film - con l'aiuto di 10.266 sostenitori.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema