Discussione:Storia antropometrica della Sardegna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Flussi migratori[modifica wikitesto]

non so come cavolo si possa affermare che i flussi immigratori in sardegna siano stati esigui, e costituiti solo da vassalli feudali, visto che la sardegna si dall' inizio della civiltà umana è stata sempre oggetto di colonizzazioni, deportazioni, e migrazioni di interi popoli. cioè come si può spiegare il fatto che i sardi hanno similitudini dal punto di vista genetico con popoli come gli spagnoli, i catalani, liguri, toscani, mediorientali, greci???? l'intero paragrafo si contraddice nella voce "Flussi migratori in Sardegna" che dice tutto il contrario.

altra cosa che mi lascia perplesso è come qualche utente possa affermare che visto che nell' articolo sono citate delle fonti bibliofrafiche, queste possano essere del tutto veritiere! mi riferisco alle strampalate teorie razziali dell' antropologo Carlo Maxia. cioè adesso se io cito le fonti di un certo Alfredo Niceforo, che affermava che i sardi erano delinquenti perchè il loro cranio aveva una forma particolare, devono essere veritiere per forza????


partiamo dall'inizio[modifica wikitesto]

la voce comincia con

...I Protosardi, gli antichi abitatori dei nuraghi, oltre alle enigmatiche torri ed ai misteriosi bronzetti, hanno lasciato anche una chiara e singolare eredità genetica nella popolazione sarda attuale...

questo esordio mi lascia perplessa perchè sembrerebbe che i sardi originino con l'età nuragica, mentre chiaramente i sardi già c'erano molto prima, e gli abitatori dei nuraghi originerebbero da costoro o sarebbero venuti da fuori? l'originalità culturale dei nuragici e le peculiarità genetiche attuali fanno pensare ad uno sviluppo autoctono, no?

--Corneliae 19:14, 16 mar 2007 (CET)

Se hai delle precisazioni da fare, falle correggendo quello che ti sembra non chiaro in base alle tue conoscenze e documenta quello che sostieni. Se il termine protosardo pensi che generi confusione, toglilo pure, la frase può anche iniziare bene senza.. Quanto alla civiltà nuragica, essa è stata il prodotto di una lenta evoluzione culturale che ha portato le varie etnie presenti in Sardegna ad originare, con il sostanziale contributo di apporti esterni (vedi Cultura di Ozieri) il proto-nuraghe prima, il nuraghe monotorre dopo, per arrivare fino alle incredibili fortezze nuragiche, sempre con un continuo adattamento alle situazioni storiche che si creavano. --Shardan --Shardan 11:51, 17 mar 2007 (CET)

Il fatto è che influssi culturali non vuol dire necessariamente influssi genetici, se la popolazione è ampia e sufficientemente strutturata. Non ho problemi a documentare, ma sono anche critica verso certi autori superficiali, il lavoro non è semplice con l'impostazione già data alla voce. Ci ho pensato molto e penso che, eliminate certe parti che sono scorrette, gli studi di Maxia e quelli sulla consanguineità (endogamia non è matrimonio nel parentado) che forse sono del gruppo di G.Floris potrebbero migrare ad una altra voce tipo, non so, antropologia fisica della Sardegna, ma è solo un suggerimento.

proseguendo[modifica wikitesto]

...Il millenario isolamento e le condizioni ambientali ostili hanno favorito nel tempo lo svilupparsi di particolari caratteristiche antropologiche e sociali che differenziano i Sardi non solo dalle altre popolazioni europee, ma da tutti gli altri gruppi mediterranei stessi, ad eccezione dei Baschi e dei Finnici...

questo non è vero. baschi e finnici hanno qualcosa che è presente anche nel pool genico dei sardi, ma i sardi hanno tante varianti di cui qualcuna in comune con i baschi ma anche con l'anatolia, la gran bretagna, ecc.... baschi e finnici sono popolazioni geneticamente povere di variabilità, i sardi no. è più giusto dire che i sardi si inseriscono nella variabilità genetica europea con peculiarità proprie (varianti locali dovute alla antichità della fondazione e all'isolamento).

--Corneliae 19:28, 16 mar 2007 (CET)

Se le tue conoscenze sono tali da sentire l'esigenza di generare le motivazioni presenti nell'avviso che hai inserito, (Motivazione: si riportano dati genetici non corroborati da studi recenti e condivisi dalla maggior parte della comunità scientifica. Inoltre, trattandosi di materia dibattuta e non conclusa, sarebbe indicata una trattazione delle diverse linee di pensiero. Anche le conseguenze psico-sociologiche di una presunta differenziazione genetica (cosa discutibile) andrebbe affrontata con cutela. immagine inappropriata.. .), allora dovresti anche essere capace di integrare l'articolo riportando le novità apportate dagli studi recenti. Forse ho scritto quell'articolo non basandomi sulle ultime scoperte e citando come fonte gli studi del prof. Carlo Maxia che possono anche essere superati, ma sinceramente, anche se non citato nelle fonti, mi hanno sempre interessato i libri scritti da Luigi Luca Cavalli-Sforza, il quale, in una sua opera che lessi non molto tempo fa, sui sardi scriveva.....i sardi, come già si sapeva, sono geneticamente molto diversi da quasi tutti gli altri europei, molto probabilmente per ragioni di deriva genetica dovuti ad un lungo isolamento. La Sardegna è un'isola molto grande ma assai distante dalle sponde del mediterraneo, per cui è rimasta piuttosto isolata, e la popolazione che ha abitato negli ultimi 10.000 anni o più si è sviluppata in modo abbastanza indipendente dal resto del Mediterraneo Il libro si intitola: Chi siamo - La storia della diversità umana - Luca e Francesco Cavalli-Sforza - 1993 - Mondadori Editore pag 189. Se ritieni necessario apportare modifiche per migliorare l'articolo, citando le fonti, fallo pure senza esitare, è questo lo spirito di wikipedia, per il momento io sono impegnato da un'altra parte e non posso aiutarti più di tanto, ma sarei ben contento dell'intervento di uno specialista in genetica, materia che io non conosco più di tanto. Buon lavoro----Shardan Shardan 12:13, 17 mar 2007 (CET)

Conosco bene il libro di Luca è divulgativo, ha scritto anche cose più specifiche. come mai non lo hai citato? essersi sviluppati in modo abbastanza indipendente non significa essere totalmente diversi dagli altri europei, il discorso è più complesso. inoltre tutto ciò ha ripercussioni anche in genetica medica, e penso di potermene in parte occupare io, come del resto su lignaggi di cromosoma Y e DNA mitocondriale. Solo che come ho già detto eviterei frammistione tra antropologia fisica e genetica.

Ciò che hai da dire scrivilo sull'articolo in questione e sentiti libero di apportare tutte le correzioni che ritieni opportune seguendo le regole di Wikipedia ! Ti auguro buon lavoroShardan --Shardan 17:50, 19 mar 2007 (CET)


Un popolo molto omogeneo[modifica wikitesto]

Questa parte la sposto in discussione perché non è pertinente--Corneliae 22:51, 10 apr 2007 (CEST)
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Genetica delle popolazioni.

I sardi si discostano decisamente dalla costituzione genetica del resto degli europei, avendo conservato - nel corso dei secoli - una popolazione molto omogenea, discendendo principalmente da un nucleo abbastanza ristretto di fondatori, dall'esclusivo pedigree genetico, mentre la maggior parte dei popoli europei, viceversa, è frutto di una tale mescolanza di geni che è impossibile distinguere un tedesco da un francese, o un serbo da un bosniaco. In Sardegna questa omogeneità non è distribuita uniformemente su tutto il territorio dell' Isola, ma presenta delle differenze tra la parte settentrionale e la parte centro-meridionale, differenze dovute a varie immigrazioni ed incroci succedutesi nel tempo.

Come hanno potuto dimostrare vari ricercatori, tale differenziazione risale all'epoca neolitica, ed è continuata nell'eneolitico e nel periodo nuragico a causa di infiltrazioni di popolazioni provenienti dall'Eurasia. Le popolazioni già esistenti erano di origine bianco-caucasica, come evidenziato dalle analisi del DNA mitocondriale del prof. Luigi Luca Cavalli Sforza (cfr. Luigi Luca Cavalli Sforza, Paolo Menozzi, Alberto Piazza: Storia e geografia dei geni umani - Adelphi ed. - 2000) ma comunque pre-europee per lingua.

--concordo con corneliae non si può dire che i sardi siano un popolo omogeneo, visto che è appurato che i sardi siano rappresentati da un mix di etnie diverse

Consanguineità[modifica wikitesto]

nonostante sia intervenuta questa parte è ancora molto mal scritta, ci sono vere e proprie contraddizioni nel testo. Antropologi! HELP!--Corneliae 23:09, 10 apr 2007 (CEST)

Alcuni studi effettuati da ricercatori dell' Università di Cagliari sul patrimonio genetico delle popolazioni sarde, hanno dimostrato che l'accentuato isolamento e i frequenti matrimoni tra parentado (consanguineità), ha influito notevolmente sui caratteri ereditari della popolazione, rendendola geneticamente uniforme. Ulteriori ricerche hanno evidenziato come la consanguineità favorisca l'aumento delle proporzioni degli omozigoti a scapito degli eterozigoti. Oltre all'isolamento, vari fattori evolutivi come le mutazioni per deriva genetica (Random genetic drift), hanno causato nel corso delle generazioni perdita di geni. Per queste ragioni è stato ipotizzato (forse ingenuamente) che gli abitanti della Sardegna presentano singolari caratteristiche somato-psichiche che hanno influito non poco sulla società isolana, contribuendo a formare una originale antagonista socialità, un singolare tipo di vita comunale e un forte sviluppo della individualità del gruppo familiare.

tolta la notifica "da controllare" 17 aprile 2007[modifica wikitesto]

{{C|si riportano dati genetici non corroborati da studi recenti e condivisi dalla maggior parte della comunità scientifica. Inoltre, trattandosi di materia dibattuta e non conclusa, sarebbe indicata una trattazione delle diverse linee di pensiero. Anche le conseguenze psico-sociologiche di una presunta differenziazione genetica (cosa discutibile) andrebbe affrontata con cutela. immagine inappropriata.|genetica della popolazione sarda|marzo 2007|[[Utente:Corneliae|Corneliae]] 21:11, 16 mar 2007 (CET)}}

Differenza?[modifica wikitesto]

Ma per favore, basta con queste sciocchezze dell'interno mai visitato o delle differenze visibili a occhio nudo tra chi vive in costa e chi nel centro. Sembra che stai parlando delle tribù yanomani e dei bantù. Ora, seriamente parlando, volevo far notare che alcune parti riportate nel testo non coincidono con le informazioni dei link inglesi indicati. --Jack482186 21:45, 14 mar 2009 (CET)

Quali sono le informazioni che non corrispondono ? il link in inglese dice che la popolazione dell'interno è "più bruna,bassa e dolicocefala di quella che vive lungo la costa" , sono dati statistici , a meno che tu non ne abbia di più aggiornati rimangono quelli. --Xoil (msg) 21:26, 17 mar 2009 (CET)


Dati specifici sulle diverse aree della Sardegna[modifica wikitesto]

Qualcuno possiede dati percentuali specifici sulle diverse zone della sardegna riguardo biondismo,rutilismo,colore degli occhi ecc... ?? credo che si trovino su Razze e popoli della terra di Renato Biasutti Vol. 2 . Sarebbe interessante integrare la voce con questi dati. --Xoil (msg) 02:45, 11 giu 2009 (CEST)

Una povera scheda[modifica wikitesto]

Chi ha costruito la scheda sui Sardi deve averla appresa o in qualche bar-pizzeria,o ha ricordi dell'elementari.Non si può costruire una voce importante come l'etonimo indicato,senza riferimenti,dati attuali,suddivisioni che caraterizzano:genesi,antropologia,storia,attualita.Ci sono addirittura i riferimenti antropologici,appresi dal "Biasutti",che,senza togliere niente all'autore,sono superati da opere attuali.Sono convinto che bisogna riscrivere su di un piano più articolato la voce Sardi. (nota: Renato Biasutti,Razze & Popoli della Terra op.4volumi 1953 IIedz.U.T.E.T)

  • Se lei ha a disposizione fonti moderne e aggiornate è libero di contribuire e di effetuare cambiamenti anche radicali alla voce . Criticare è facile , buon lavoro --Xoil (msg) 22:01, 28 apr 2010 (CEST)

percentuali e statistiche buttate qua e la a casaccio[modifica wikitesto]

io non capisco come si possano riportare percentuali e statistiche sul colore degli occhi e dei capelli della popolazione sarda riguardanti rilevazioni eseguite solo sui maschi oltre un secolo e mezzo fa e farle sembrare come se siano attuali (parlando al presente) e includendo anche la popolazione femminile

altra cosa non capisco nel passaggio riguardante i colori degli occhi: prima si parla di una ricerca effettuata recentemente nel 1983 e poi si riportano percentuali risalenti al 1800 che portano il nome di un pazzo lombrosiano che di cognome faceva Niceforo! assurdo!

percentuali e statistiche buttate qua e la a casaccio (parte 2)[modifica wikitesto]

ripeto che non ha senso spacciare per attuali ricerche antropologiche effettuate nell' 800, e mi sto rivolgendo all' utente xoil che ha modificato la pagina senza specificare il periodo in cui tali ricerche furono effettute, perchè diamine si deve scrivere al presente, se tali ricerche furono effettuate secoli fa??? senza dimenticare che per quanto riguarda le fonti è specificato nella gran parte dei casi che i soggetti analizzati dagli antropologi erano solo uomini!

e come se io modificassi la parte relativa alla statura e riporto l' altezza media dei sardi dell' età del bronzo, rifacendomi alle analisi eseguite sugli scheletri degli antichi sardi, spacciandole per attuali!

oggi è il 27/09/2010 non il 1859 o il 1863 come riportato dalle fonti presenti in questa voce e fatte passare per attuali!!!!!!!!!

assolutamente no, non sono le stesse, gli studi del Livi indicavano una predominanza di capelli neri nei sardi, gli studi di Cosseddu più di un secolo dopo parlano di una maggioranza di popolazione con capelli castani di ogni tonalità (chiaro, medio, scuro)

per quanto riguarda il colore degli occhi sono le stesse iridi chiare 14% iridi scure ed intermedie 86% --457389 (msg) 09:42, 13 set 2011 (CEST)
no neanche le percentuali del colore degli occhi sono le stesse, nell' 800 gli studi di Ridolfo Livi indicano percentuali di iridi chiari pari al 10%, oggi la percentuale di occhi chiari è QUINDI incrementata di quasi il 5%.


Carleton S. Coon non è mai stato in Sardegna, perchè citare pseudo studi antropologici?[modifica wikitesto]

Carleton S. Coon è ben conosciuto per le sue teorie razziste nei confronti dei sud europei, è assurdo che venga citato uno studio da un simile supposto antropologo che non ha mai messo piede in Sardegna. tanto per intenderci Carleton Coon è colui che realizzò tale mappa (notare che in tunisia e in imprecisati luoghi del sahara la % di occhi chiari è più alta che in spagna e in italia, ahahah!): http://www.summagallicana.it/lessico/c/Coon%20Map_Hair_and_Eyes.jpg

[1] , The Races of Europe (1939): The Western Mediterranean Islands
"Carleton S. Coon è ben conosciuto per le sue teorie razziste nei confronti dei sud europei" , non mi risulta , cita le fonti magari ... che non sia mai stato in Sardegna non ha importanza visto che si rifà ad altri antropologi italiani (guarda le fonti a fondo pagina del link)..Poi che le popolazioni del Rif siano di pigmentazioni più chiara di varie popolazioni sud-europee è rilevato da parecchi studi anche più recenti e di altri autori , ma questo non è attinente al contenuto della voce --457389 (msg) 21:08, 17 gen 2012 (CET)

Fonti, vuoi le fonti? secondo l' alcolizzato americano carleton coon la cosidetta razza mediterranea popolava terre dal portogallo all' india. E sempre secondo il solito antropologo in marocco c'è una percentuale di occhi chiari più alta che nel galles, chiunque abbia una relazione normale col mondo reale non affermerebbe assurdità di tale genere.

Chiedi le fonti, ma non mostri gli studi recenti che affermano che nel rif ci siano popolazioni native con pigmentazione più chiara degli europei, inclusi i lapponi come affermato dal solito coon?

http://cogweb.ucla.edu/ep/Frost_06.html --Xoil (msg) 14:05, 8 mag 2014 (CEST)

Biasutti chi?[modifica wikitesto]

ha molto importanza dare spazio alle pseudo ricerche di un uomo laureato in Geografia, come Renato Biasutti? Biasutti era un geografo non un antropologo, inoltre è famoso soprattutto per aver votato le leggi razziali!

Ma l'importante qui nell'articolo sono le percentuali non chi le ha prese , se vuoi contestarle trova magari uno studio più recente e inseriscile. In ogni caso nella voce non c'è spazio alle "pseudo-ricerche" , infatti non si parla di sub-razze mediterranee , dinariche ecc... si prendono in considerazione solo le statistiche sulla pigmentazione.--457389 (msg) 21:03, 17 gen 2012 (CET)


Propongo la cancellazione di questa voce[modifica wikitesto]

E' stata cancellata la voce dedicata ai sardi, con l' elenco di personalità di rilievo, e su wikipedia devo leggere questo articolo di stampo razzista, che riporta inutili statistiche riguardanti i caratteri fenotipici e i valori antropometrici dei sardi di 100 e più anni fa, che si sa furono realizzati da dei degenerati come Lombroso e Niceforo.

Cerca di moderare i toni . 1) nella voce non c'è nessun riferimento alle teorie di Lombroso e Niceforo 2) Le fonti presenti provengono da studi dell'Università di Cagliari e sono abbastanza recenti (dagli anni '50 fino agli anni 2000) 3) Se vuoi proporne la cancellazione devi seguire questa procedura [1], contatta l'autore della voce e discutine --Xoil (msg) 14:04, 8 mag 2014 (CEST)

Collegamenti esterni modificati[modifica wikitesto]

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Storia antropometrica della Sardegna. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 04:29, 12 apr 2018 (CEST)