Dinosaur Jr.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Dinosaur Jr)
Dinosaur Jr.
I Dinosaur Jr. Leeds Festival, Inghilterra, 2005
I Dinosaur Jr. Leeds Festival, Inghilterra, 2005
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock[1]
Indie rock[1]
Noise rock[2]
Periodo di attività 1983- 1997
2005 -in attività
Etichetta SST, Homestead, Blast First, Sub Pop Records[3]
Album pubblicati 11
Studio 8
Live 0
Raccolte 3
Sito web
Dinosaur Jr. (Logo).png

I Dinosaur Jr. sono un gruppo rock statunitense, formatasi ad Amherst (Massachusetts) nel 1983.[1]

Sono stati una delle più rappresentative formazioni della scena indie rock americana degli anni ottanta assieme a band come Husker Du, Minutemen, Sonic Youth e Pixies[4][5]. L'intento della loro musica era quello di unire la furia chitarristica di Neil Young, l'irruenza punk[6] generata dal disagio generazionale della provincia americana, aperture melodiche quasi del rock classico e divagazioni strumentali assimilabili alla psichedelia "dura" dei primi anni' 70.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La band nasce nel 1983 dalle ceneri dei Deep Wound - formazione hardcore che ha dato alle stampe un solo 45 giri di difficilissima reperibilità - con J Mascis alla chitarra e alla voce, Lou Barlow al basso e Murph alla batteria.

Si fanno notare nel circuito indipendente per i loro concerti a volumi spropositati ("erano i volumi più assurdamente alti che io abbia mai ascoltato", disse Thurston Moore dei Sonic Youth) e il loro muro di suono tanto possente quanto dinamico e capace di nascondere melodie accattivanti e trascinanti.

All'uscita del primo disco il gruppo deve cambiare nome: nati infatti come Dinosaur, i tre devono fare i conti con un gruppo di reduci hippy - con membri di Jefferson Airplane e Quicksilver Messenger Service - che aveva già optato per lo stesso nome. Diventati quindi Dinosaur Jr., danno finalmente alle stampa il primi 33 giri, Dinosaur (1985). Esce per la Homestead Records e nonostante uno stile acerbo, include già molte delle direttive che caratterizzano il successivo You're Living All Over Me (1987). Il secondo disco esce per la SST Records - etichetta culto della scena hardcore punk anni ottanta - e a distanza di quasi vent'anni, è considerato dalla critica e dagli appassionati uno dei più grandi capolavori di quegli anni[7]. Unisce sfuriate lancinanti di chitarra elettrica a testi surreali che denotano il teenage-angst di Mascis. Personaggio un po' atipico che sul gruppo ha sempre esercitato un potere quasi dittatoriale, spingendo Lou Barlow ad abbandonare per cercare fortuna come autore (prima nei Sebadoh, poi nel progetto Folk Implosion). Ma questo avviene dopo l'uscita di Bug (1988).

Dal vivo al festival WTAI di Stoccolma, Svezia, 2008

Gli anni novanta vengono affrontati con un nuovo bassista - Mike Johnson, collaboratore poi di Mark Lanegan nonché autore in solitaria - e dischi che, paragonati alla triade degli anni ottanta, vengono generalmente considerati come minori, nonostante la fortuna critica di Green Mind (1991), uscito in piena esplosione grunge con la Sire Records (etichetta storica dei Ramones).[8] Di due anni dopo è Where You Been (1993), cui segue nel 1994 Without a Sound. L'ultimo disco è del 1997 ed è Hand It Over. In seguito, J Mascis scioglie quella che - negli ultimi tempi come non mai - era solo una band che supportava la sua ispirazione artistica, per continuare come solista. I suoi lavori non si distanziano molto dal sound dei Dinosaur Jr., dimostrando quanto il gruppo fosse retto dalla sua penna.

Nel 2005 si riunisce la formazione storica - con Lou Barlow, nonostante non rivolgesse la parola al chitarrista dai tempi di Bug - per una tournée mondiale dei primi tre dischi della band (quelli in cui suona anche il bassista), che porterà nel 2007 all'uscita di Beyond per la Fat Possum Records. Il disco viene salutato con favore da gran parte della critica[9].

L'importanza della band è stata riconosciuta solo qualche anno dopo il suo naufragio; un po' per l'influenza dichiarata dalla successiva generazione di musicisti rock - i Nirvana, in primis - un po' per la scarsa visibilità di cui quel determinato rock ha forse potuto godere negli anni ottanta. In ogni caso la recente serie di ristampe curate dalla Sweet Nothing Records ha riportato alla luce i primi tre dischi, permettendo anche ai giovani appassionati di incontrare i Dinosaur Jr. in quello che è generalmente considerato il loro periodo migliore.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Principale[modifica | modifica sorgente]

Altri componenti[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Studio album[modifica | modifica sorgente]

Compilation[modifica | modifica sorgente]

Singoli e EP[modifica | modifica sorgente]

  • Repulsion (1985)
  • Little Fury Things (1987)
  • Freak Scene (1988)
  • No Bones (1988)
  • Just Like Heaven (1989)
  • The Wagon (7") (1990)
  • The Wagon (1991)
  • Whatever's Cool with Me (1991)
  • Thumb (1992)
  • Get Me (1992)
  • Start Choppin' (1993)
  • Out There (1993)
  • Feel the Pain (1994)
  • I Don't Think So (1995)
  • Take a Run at the Sun (1997)
  • I'm Insane (1997)
  • Almost Ready (2007)
  • Been There All the Time / Back to Your Heart (2007)
  • Crumble (2007)
  • Over It (2009)
  • Pieces (2009)
  • Watch the Corners (2012)
  • Pierce the Morning Rain (2013)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Dinosaur Jr. in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 4 giugno 2013.
  2. ^ Punknews.org | Dinosaur Jr. - You're Living All Over Me
  3. ^ Sub Pop Records
  4. ^ http://www.scaruffi.com/vol4/dinosaur.html
  5. ^ http://www.ondarock.it/rockedintorni/dinosaurjr.htm
  6. ^ Dinosaur Jr. | AllMusic
  7. ^ http://www.ondarock.it/pietremiliari/dinosaurjr_youreliving.htm
  8. ^ http://www.scaruffi.com/vol4/dinosaur.html#where
  9. ^ http://www.ondarock.it/recensioni/2007_dinosaurjr.htm

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock