Daniel Bacheler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniel Bacheler (a cavallo), da una incisione di Thomas Lant, al corteo funebre per la morte di Sir Philip Sidney nel 1586

Daniel Bacheler indicato anche come Bachiler, Batchiler o Batchelar[1] (Aston Clinton, 1572gennaio 1618 o 1619) è stato un liutista e compositore inglese[2]. Fra tutti i liutisti e compositori dell'epoca, viene accreditato di essere stato fra i migliori[3].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bacheler nacque nel Buckinghamshire, figlio di Richard Bachelor e di Elizabeth Cardell.[4] Studiò con suo zio, Thomas Cardell, liutista e maestro di danza alla Corte di Elisabetta I.[5]

Fu poi al servizio di Sir Francis Walsingham, Robert Devereux, II conte d'Essex e quindi venne nominato valletto di camera della regina Anna di Danimarca, consorte di Giacomo I.[2]

Alla Corte reale compose una cinquantina di pezzi per liuto.[2] Fra questi pavan, gagliarde, allemande e fantasie oltre ad un pezzo di variazioni sul tema popolare "Monsieurs Almaine".[6] Elizabeth Roche, recensendo un CD per il Daily Telegraph scrisse che l'abbandono odierno della musica di Bacheler, è dovuto alla "difficoltà del suo stile ornamentale, pieno di arpeggi, trilli, e anche i tremoli abbaglianti che concludono le sue variazioni sul Mounsieurs Almaine".[7]

L'Heralds Visitation riporta che Bacheler ricevette un grant of arms nel 1606.[8]

Egli venne seppellito il 29 gennaio del 1618 o 1619 nel cimitero della chiesa di St Margaret's a Lee, nel Kent.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Grove Music Online, "Daniel Bacheler"
  2. ^ a b c H. C. G. Matthew e Brian Harrison, Oxford Dictionary of National Biography, Oxford University Press, 2004, 9780198614111.
  3. ^ Matthew Spring: The lute in Britain: a history of the instrument and its music, (Oxford Early Music Series), Oxford University Press, 2001, ISBN 0198166206, 978019816620: p.243
  4. ^ Anne Batchelor, A Batchelor's Delight, Highgate Publications (Beverley) Ltd, 1990, p. 39, 0-948929-40-5.
  5. ^ Batchelor p.40
  6. ^ Il tema Monsiur's Almain si pensa sia antecedente al 1584, ed appare in pezzi di Thomas Morley, William Byrd ed altri. Per esempio, C.A. Powers: 30 Elizabethan Songs - With Documentation, Chapter Twenty - Monsieur's Almain, 2008
  7. ^ Telegraph.co.uk (XML). URL consultato il 1º febbraio 2008.
  8. ^ Batchelor p.47
  9. ^ Batchelor p.43

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bacheler, Daniel, Selected works for lute / Daniel Bacheler; edited and transcribed by Martin Long, London: Oxford University Press, 1972. ISBN 0-19-355305-8
  • Long, Martin., The music of Daniel Bacheler: a critical study, University of Sydney, 1969.
  • Batchelor, A: 'Daniel Bacheler: The Right Perfect Musician', The Lute, 28 (1988), 3–12

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN12490745 · ISNI (EN0000 0000 5922 6099 · LCCN (ENn81139103 · GND (DE128934174 · BNF (FRcb13891014r (data) · CERL cnp00518779