Damien Saez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Damien Saez (San Giovanni di Moriana, 1º agosto 1977) è un cantante francese nato da madre algerina e padre spagnolo.

Visse nel paese natio fino a 3-4 anni, quando andò a vivere a Marsiglia, quindi, a 8 anni, a Digione. In questa città iniziò gli studi musicali, in particolare dedicandosi al pianoforte, per il quale conseguì il diploma a 17 anni; nel frattempo aveva cominciato ad interessarsi alla chitarra. Quando, nel 1995, si staccò da gruppi cover dei Pink Floyd, dette principio alla sua carriera musicale vera e propria, e sempre durante questo anno si trasferì a Parigi, dove ha incontrato Marcus Bell; questi compone con Saez il complesso attuale. La sua musica risente delle influenze di diversi gruppi rock: i già citati Pink Floyd, i Led Zeppelin, i Doors, ed i più recenti U2, Blur e Radiohead; in realtà Saez è un artista alquanto eclettico che svari tra diversi generi musicali. Questo artista è particolarmente rinomato per la qualità dei testi, che risentono della ammirazione che Saez ha per il maggiore cantautore francese, Georges Brassens; le canzoni trasmettono spesso messaggi di sferzante critica sociale.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999: Jours étranges
  • 2000: God Blesse (doppio album)
  • 2004: Debbie
  • 2008: Varsovie-L'Alhambra-Paris (triplo album)
  • 2009: A Lovers Prayer, pubblicato con lo pseudonimo di Yellow Tricycle
  • 2010: J'accuse
  • 2012: Messina (triplo album)
  • 2013: Miami

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN42039879 · ISNI (EN0000 0000 7992 5567 · BNF (FRcb14030454c (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie