DOCFA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DOCFA
Sviluppatore Sogei S.p.A.
Ultima versione 4.00.3 (01/02/2016)
Sistema operativo Microsoft Windows
Genere Visualizzatore di documenti
Licenza Prodotto concesso in uso gratuito
(licenza non libera)

DOCFA (DOcumenti Catasto FAbbricati) è un software per la compilazione dei documenti tecnici catastali e la presentazione agli Uffici provinciali - Territorio del modello di "Accertamento della Proprietà Immobiliare Urbana".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L’acronimo DOCFA non è altro che l’abbreviazione di DOcumento Catasto FAbbricati. Sono passati ben venti anni da quando uscì la prima versione DOCFA 1.0 trasmessa agli uffici in data 12 novembre 1996 e l’Agenzia del Territorio ha fatto da allora passi da gigante, creando una banca dati censuaria fabbricati informatizzata ad oggi molto attendibile.

Funzionalità[modifica | modifica wikitesto]

Con tale modello si possono presentare al Catasto:

  • Nuovi accatastamenti (dichiarazione rese per edificazione di nuovi fabbricati o ricostruzioni ex novo o ampliamenti);
  • Variazioni catastali di edifici esistenti (come destinazioni d'uso, divisione, frazionamenti, ampliamenti, ristrutturazioni e altre variazioni);
  • Denunce di unità afferenti a enti urbani.

Il pacchetto software Docfa è stato realizzato sulla base della nuova normativa catastale (art. 2, comma 1-septies del decreto-legge 23/1/1993, n. 16, convertito con modificazioni dalla legge n. 75 del 24/3/1993) dalla Sogei per conto del Ministero dell'Economia e delle Finanze italiano che ne detiene l'esclusiva proprietà. Essa è fornita in uso gratuito agli ordini professionali (Agrotecnico, Architetto, dott. Agronomo o Forestale, Geometra, Ingegnere, Perito Agrario e Perito Edile) all'unico fine dell'impiego, da parte dei loro iscritti, per la compilazione delle Domande di accatastamento e delle Denunce di Variazione da fornire agli Uffici provinciali - Territorio (ex Agenzie del Territorio, ex U.T.E.). Con la circolare n. 4 del 29/10/2009 è stata adottata la versione 4.0 del Docfa (con alcune varianti rispetto alla versione precedente, come la scansione delle planimetrie nell'invio telematico dei file), che può essere "scaricata" dal sito ufficiale dell'Agenzia delle Entrate.

A partire dal mese di novembre 2013 si deve utilizzare il nuovo software Docfa 4.00.2, in quanto l'utilizzo del precedente non consentiva la predisposizione di documenti idonei all'accettazione presso gli Uffici Provinciali - Territorio.

Documenti digitalizzati con il DOCFA[modifica | modifica wikitesto]

La procedura informatica prevede gli stessi documenti che prima si presentavano con carta (procedura ancora possibile) e che oggi sono stati digitalizzati:

  • il Modello D
  • il Modello 1N (I e II parte)
  • il Modello 2N (I e II parte)
  • le Planimetrie
  • l'Elaborato Planimetrico
  • l'Elenco Subalterni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • B. Polizzi, Il catasto dei fabbricati con docfa, Dario Flaccovio Editore, Palermo, 1996.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Internet Portale Internet: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di internet