Particella catastale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La particella catastale, detta anche mappale, in Italia, è una porzione di un terreno o di un fabbricato di proprietà di uno stesso individuo o società.

La particella catastale è l'unità di riferimento del catasto terreni. Essa è una porzione di terreno continua fisicamente, con lo stesso possessore, con la stessa qualità e classe di coltura e ubicata nello stesso comune. Il catasto viene detto "particellare", volendo indicare, con questo termine, la suddivisione del territorio in tali particelle.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Tale livello di dettaglio è in uso a partire dall'epoca napoleonica (ovvero, i primi anni del XIX secolo), che ne introdusse l'uso in diversi stati italiani. Nello Stato Pontificio, venne introdotto nel catasto gregoriano, la cui rilevazione è iniziata già nell'epoca di regno di Pio VII.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4072147-4