Cyonasua argentina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cyonasua
Stato di conservazione: Fossile
Immagine di Cyonasua argentina mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Sottordine Caniformia
Famiglia Procyonidae
Genere Cyonasua
Specie C. argentina

Il cionasua (Cyonasua argentina) è un mammifero carnivoro estinto, appartenente alla famiglia dei procionidi. Visse nel Miocene superiore e nel Pliocene (8-3 milioni di anni fa) in Sudamerica.

Migrazioni verso Sud[modifica | modifica wikitesto]

Strettamente imparentato all’attuale genere Nasua, questo animale fu uno dei primi mammiferi carnivori placentali a invadere il Sudamerica, quando ancora l’istmo di Panama non era completamente formato. Si ipotizza quindi che gli antenati di questo animale abbiano raggiunto l’America meridionale tramite island hopping. A differenza degli altri carnivori dell’epoca, il cionasua possedeva canini decisamente sviluppati e robusti. Di sicuro questo animale, della taglia di una volpe, si cibava di piccoli mammiferi autoctoni come Paedotherium o i tipoteri, simili a roditori, o anche degli antenati degli attuali armadilli. È possibile, inoltre, che analogamente a molti procionidi attuali il cionasua si cibasse anche di frutti, uova e insetti.

Resti fossili[modifica | modifica wikitesto]

Di questo animale sono stati rinvenuti numerosi resti nella formazione Chapadmalal, nella provincia di Buenos Aires in Argentina. Nella stessa formazione è stato rinvenuto un altro procionide fossile di dimensioni molto maggiori, Chapalmalania altaefrontis.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kraglievich, L. & C. Ameghino, 1940. Los úrsidos extinguidos de Sud América. En: L. Kraglievich. Obras de paleontología y geología, Talleres de Impresiones Oficiales, 3: 557-627 La Plata.
  • Kraglievich, J.L. & O.A. Reig. Un nuevo prociónido del Plioceno de Las Playas (Provincia de Cordoba). Revista de la Asociación Geológica Argentina, 9:210-231.
  • Kraglievich, J. & A Olazabal, 1959, Los procionidos extinguidos del genero Chapadmalania Amegh. Rev. Mus. Arg. Cienc. Nat. (Cien Zool).
mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi