Crying at the Discoteque

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crying at the Discoteque
AlcazarCriyingTheDiscotequeVideo.jpg
Screenshot del video
ArtistaAlcazar
Tipo albumSingolo
Pubblicazione8 gennaio 2001
Durata3:50
Album di provenienzaCasino
GenereMusica house
Disco
Nu-disco
EtichettaBMG
ProduttoreAlexander Bard, Anders Hansson, Johan S.
Registrazione2000
FormatiCD
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia[1]
(vendite: 50 000+)
Alcazar - cronologia
Singolo precedente
(2000)
Singolo successivo
(2001)

Crying at the Discoteque è una canzone dance del gruppo musicale svedese Alcazar, estratto come secondo singolo dal loro album d'esordio Casino. Il brano utilizza un sample del brano musicale Spacer, scritta e composta nel 1979 dagli Chic per la cantante francese Sheila.

Il singolo rappresenta il punto di maggior successo del gruppo, che con questo brano è entrato nelle classifiche di tutta Europa.

La canzone è stata scritta da Alexander Bard, Anders Wollbeck, Anders Hansson e Michael Goulos e prodotta da Bard e Hansson insieme a Johan S. È divenuto uno dei tormentoni estivi del 2001.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD-Single[2]
  1. Crying at the Discoteque (Radio Edit) - 3:50
  2. Crying at the Discoteque (Extended Version) - 4:58
CD-Maxi[3]
  1. Crying at the Discoteque (Radio Edit) - 3:50
  2. Crying at the Discoteque (Extended Version) - 4:58
  3. Crying at the Discoteque (DeTox Dub) - 6:29
  4. Crying at the Discoteque (Pinocchio Tesco Mix) - 4:47
12" Maxi[4]
  1. Crying at the Discoteque (Extended Version) - 4:58
  2. Crying at the Discoteque (Illicit Remix) - 7:13
  3. Crying at the Discoteque (Pinocchio Tesco Mix) - 4:47
  4. Crying at the Discoteque (Mind Trap's Disco Dub) - 7:57

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2000-2001) Posizione
raggiunta
Belgio (Fiandre)[5] 2
Italia[5] 4
Svizzera[5] 7
Belgio (Vallonia)[5] 11
Regno Unito[6] 13
Austria[5] 14
Paesi Bassi[5] 14
Finlandia[5] 14
Australia[5] 14
Svezia[5] 29
Francia[5] 69

Classifica italiana[modifica | modifica wikitesto]

Classifica italiana dei singoli[5]
Settimane 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20
Posizione
20
19
13
9
8
8
9
7
5
4
6
8
10
9
7
10
8
6
13
18

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica