Crudités

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crudités
Carrots And Celery.JPG
Un piatto di crudité di sedano e carote
Origini
IPA[kʁy.di.te:]
Luogo d'origineFrancia Francia
Dettagli
Categoriaantipasto
Ingredienti principaliVegetali crudi, vinaigrette o salsa di accompagnamento

Crudités (Ascolto[?·info] (solo al plurale) sono tradizionali antipasti francesi a base di verdure crude tagliate o intere[1] che sono tipicamente immerse in una vinaigrette o altra salsa d'accompagnamento. Esempi di crudité sono bastoncini di sedano, bastoncini di carota, bastoncini di cetriolo, fettine di peperone, broccoli, cavolfiori, finocchi e punte di asparagi. Una preparazione simile al pinzimonio.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Crudités è un termine francese, letteralmente "cose crude", dal francese medio crudité (14c) e direttamente dal latino cruditatem (nominativo cruditas), da crudus "grezzo, non cotto, crudo, sanguinolento", dal PIE *krue-do-, dal PIE *kreue- che significava "carne cruda", ed è l'origine della parola inglese "raw"[2]. Secondo Merriam-Webster il termine sembra essere stato usato per la prima volta nel 1960,[3] dal plurale di crudité o "crudezza", derivante dal latino cruditas per "indigestione" o "cibo non digerito", proveniente a sua volta da crudus per "crudo".

Rischi[modifica | modifica wikitesto]

A causa del rischio di complicazioni in gravidanza causate dalla toxoplasmosi, si consiglia alle donne incinte di prestare particolare attenzione alla preparazione delle crudités. Il parassita della toxoplasmosi, che non resiste a temperature molto elevate (e quindi a cotture elevate), si diffonde infatti per ingestione e può essere presente nel terreno circostante le verdure[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jessica, What Are The Crudités?, Frenchvegetables.com, 5 dicembre 2012. URL consultato il 14 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2013).
  2. ^ (EN) Definition of CRUDITÉS, su merriam-webster.com. URL consultato il 14 maggio 2018.
  3. ^ (EN) crudites, su etymonline.com. URL consultato il 14 maggio 2018.
  4. ^ (FR) Les 10 aliments à éviter pendant la grossesse, su grossesse.aujourdhui.com. URL consultato il 14 maggio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Edmund Semler, Dissertazione presso la Justus Liebig University, Rohkost [Cibo crudo], Rohkost – Historische, therapeutische und theoretische Aspekte einer alternativen Ernährungsform, Gießen, 2006. [Aspetti storici, terapeutici e teorici di un'alimentazione alternativa]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]