Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Crimson Hero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crimson Hero
紅色HERO
(Beniiro Hīrō)
Crimson Hero.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana
manga
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Mitsuba Takanashi
Editore Shūeisha
Rivista Bessatsu Margaret
Target shōjo
1ª edizione 2002 – 13 gennaio 2011
Tankōbon 20 (completa)
Editore it. Star Comics
Collana 1ª ed. it. Shot
1ª edizione it. 13 marzo 2008 – 14 dicembre 2011
Periodicità it. bimestrale
Volumi it. 20 (completa)
Testi it. Manuela Capriati (traduttrice), Andrea Renzoni (adattatore)
Generi commedia, sportivo

Crimson Hero (紅色HERO Beniiro Hīrō?) è un manga scritto e disegnato da Mitsuba Takanashi. La serie è stata serializzata in Giappone sulla rivista Bessatsu Margaret dal 2002 al 13 gennaio 2011, e in seguito Shūeisha ne ha raccolto i capitoli in 20 volumi tankōbon[1]. In Italia i diritti sono stati acquistati dalla Star Comics, che ha pubblicato il manga dal 13 marzo 2008 al 14 dicembre 2011.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nobara Sumiyoshi è una ragazza quindicenne, figlia della okami (gestrice) di un importante ryotei (ristorante tradizionale giapponese); la madre preme perché Nobara perda le sue abitudini da maschiaccio ed impari l'arte di servire i clienti, ma lei preferirebbe invece lasciare il ruolo di giovane okami alla graziosa sorellina Soka, perché ha un'altra passione che la assorbe completamente: la pallavolo. Al passaggio dalle scuole medie alle superiori, Nobara sceglie infatti di frequentare un liceo privato noto per la sua squadra di pallavolo, l'Istituto Benino, ma nei primi giorni di scuola scopre che la madre ha usato il suo potere economico (è una finanziatrice della scuola) per sopprimere il club di pallavolo femminile. Nobara non riesce a sopportare quest'affronto e decide di andarsene da casa, trasferendosi nel dormitorio dei borsisti della squadra di pallavolo maschile: lì lavora come amministratrice e tuttofare, in compagnia dei quattro occupanti Keisuke, Yushin, Naoto e Tomonori. Dopo un'iniziale impasse, col tempo Nobara comincia ad abituarsi alla vita nel dormitorio e ad affezionarsi ai suoi quattro coinquilini. Presto, inoltre, comincia la ricerca delle compagne per fondare un nuovo club di pallavolo, ma viene osteggiata dai compagni del club maschile; Nobara propone quindi loro una sfida a pallavolo tre contro tre, che le ragazze vincono: questo consente loro di rifondare il club femminile. Al club partecipano Nobara, le sue senpai Yui Suzushiro e Ayako Mochida e, più tardi, Rena Komizo e Kyoka Goto; l'ultimo membro sarà la star della pallavolo giovanile Tomoyo Osaka, precedentemente ritiratasi per un incidente. Quando Suzushiro conclude la scuola e lascia la squadra, verrà rimpiazzata dalla vivace Kanako Noda, interessata a Yushin proprio come Nobara.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
Giappone Italia
1 25 giugno 2003[2] ISBN 4-08-847643-3 13 marzo 2008[3]
2 24 ottobre 2003[4] ISBN 4-08-847678-6 14 maggio 2008[5]
3 25 marzo 2004[6] ISBN 4-08-847726-X 15 luglio 2008[7]
4 25 agosto 2004[8] ISBN 4-08-847775-8 15 settembre 2008[9]
5 24 dicembre 2004[10] ISBN 4-08-847812-6 13 novembre 2008[11]
6 25 maggio 2005[12] ISBN 4-08-847857-6 15 gennaio 2009[13]
7 25 gennaio 2006[14] ISBN 4-08-846024-3 16 marzo 2009[15]
8 25 maggio 2006[16] ISBN 4-08-846060-X 14 maggio 2009[17]
9 25 ottobre 2006[18] ISBN 4-08-846106-1 15 luglio 2009[19]
10 25 aprile 2007[20] ISBN 978-4-08-846164-9 16 settembre 2009[21]
11 24 agosto 2007[22] ISBN 978-4-08-846205-9 18 novembre 2009[23]
12 25 dicembre 2007[24] ISBN 978-4-08-846248-6 20 gennaio 2010[25]
13 23 maggio 2008[26] ISBN 978-4-08-846296-7 17 marzo 2010[27]
14 25 settembre 2008[28] ISBN 978-4-08-846334-6 19 maggio 2010[29]
15 24 aprile 2009[30] ISBN 978-4-08-846400-8 15 luglio 2010[31]
16 25 agosto 2009[32] ISBN 978-4-08-846434-3 16 settembre 2010[33]
17 25 febbraio 2010[34] ISBN 978-4-08-846497-8 17 novembre 2010[35]
18 23 luglio 2010[36] ISBN 978-4-08-846551-7 17 gennaio 2011[37]
19 25 febbraio 2011[38] ISBN 978-4-08-846626-2 14 luglio 2011[39]
20 24 giugno 2011[40] ISBN 978-4-08-846666-8 14 dicembre 2011[41]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Termina Crimson Hero l'erede di Mila con nel cuore la pallavolo, AnimeClick.it, 13 dicembrte 2010. URL consultato il 9 novembre 2016.
  2. ^ (JA) 紅色HERO 1, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2012).
  3. ^ Crimson Hero 1, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  4. ^ (JA) 紅色HERO 2, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  5. ^ Crimson Hero 2, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  6. ^ (JA) 紅色HERO 3, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  7. ^ Crimson Hero 3, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  8. ^ (JA) 紅色HERO 4, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  9. ^ Crimson Hero 4, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  10. ^ (JA) 紅色HERO 5, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  11. ^ Crimson Hero 5, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  12. ^ (JA) 紅色HERO 6, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  13. ^ Crimson Hero 6, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  14. ^ (JA) 紅色HERO 7, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2013).
  15. ^ Crimson Hero 7, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  16. ^ (JA) 紅色HERO 8, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  17. ^ Crimson Hero 8, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  18. ^ (JA) 紅色HERO 9, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2013).
  19. ^ Crimson Hero 9, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  20. ^ (JA) 紅色HERO 10, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2013).
  21. ^ Crimson Hero 10, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  22. ^ (JA) 紅色HERO 11, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  23. ^ Crimson Hero 11, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  24. ^ (JA) 紅色HERO 12, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  25. ^ Crimson Hero 12, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  26. ^ (JA) 紅色HERO 13, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  27. ^ Crimson Hero 13, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  28. ^ (JA) 紅色HERO 14, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  29. ^ Crimson Hero 14, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  30. ^ (JA) 紅色HERO 15, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  31. ^ Crimson Hero 15, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  32. ^ (JA) 紅色HERO 16, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  33. ^ Crimson Hero 16, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  34. ^ (JA) 紅色HERO 17, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  35. ^ Crimson Hero 17, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  36. ^ (JA) 紅色HERO 18, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  37. ^ Crimson Hero 18, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  38. ^ (JA) 紅色HERO 19, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2013).
  39. ^ Crimson Hero 19, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.
  40. ^ (JA) 紅色HERO 20, Shūeisha. URL consultato il 9 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2013).
  41. ^ Crimson Hero 20, Star Comics. URL consultato il 9 novembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga