Crespi d'Adda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Versione del 12 ott 2007 alle 13:56 di 84.223.78.29 (discussione) (Pagine contenenti informazione)
Jump to navigation Jump to search
UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
Crespi d'Adda
Crespi panorama.jpg
Tipoarchitettonico industriale
CriterioC (iv) (v)
PericoloNessuna indicazione
Riconosciuto dal1995
Scheda UNESCO

{{{1}}}{{{2}}} Crespi d'Adda è un villaggio operaio che si trova nel comune di Capriate San Gervasio, in provincia di Bergamo.

Storia

Il villaggio venne costruito durante l'ultimo quarto del XIX secolo dalla famiglia Crespi, che scelse quest'area, vicina al fiume Adda, per costruire una tessitura. La fondazione si fa risalire al 1877 ad opera di Cristoforo Benigno Crespi. L'idea fu quella di affiancare agli stabilimenti un vero e proprio villaggio che ospitasse gli operai della fabbrica e le loro famiglie. Il villaggio era dotato di tutte le comodità. Oltre alle villette delle famiglie operaie (complete di giardino ed orto), e alle ville per i dirigenti (che vennero costruite in seguito), il villaggio era dotato di chiesa, scuola, cimitero, ospedale, campo sportivo, teatro, stazione dei pompieri e di altre strutture comunitarie.

Il cimitero di Crespi d'Adda è dominato dalla tomba della famiglia Crespi, costituita da una piramide in fondo ad un lungo viale alberato. Le tombe più ricche sono quindi disposte intorno a questo imponente mausoleo, mentre quelle più semplici, segnalate da croci di pietra, sono più distanti, come concreta memoria della stratificazione sociale della comunità che qui vi riposa. Il cimitero è circondato da un muro circolare che racchiude in sé tutte le tombe e che vuole simboleggiare l'abbraccio della famiglia Crespi a tutti gli operai del villaggio.


Il 5 dicembre 1995 il Villaggio Crespi è entrato a far parte dell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. È uno degli esempi meglio conservati di archeologia industriale che esistano al mondo. Contrariamente a siti analoghi, la parte industriale è stata funzionante fino al 2004 e le abitazioni sono tuttora utilizzate.

Galleria fotografica

Voci correlate

Bibliografia

  • Luigi Cortesi. Crespi d'Adda: villaggio ideale del lavoro. Bergamo, Grafica e Arte, 1995. ISBN 8872011728.
  • Elisa e Leonardo Mariani Travi. Il paesaggio italiano della rivoluzione industriale: Crespi d'Adda e Schio. Bari 1979.

Altri progetti

Collegamenti esterni


Template:Patrimoni Unesco Ita

Bergamo Portale Bergamo: accedi alle voci di Wikipedia su Bergamo e sul suo territorio