Cortinarius semisanguineus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cortinarius semisanguineus
Cortinarius semisanguineus BW38.jpg
Cortinarius semisanguineus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Cortinariaceae
Genere Cortinarius
Sottogenere Dermocybe
Specie C. semisanguineus
Nomenclatura binomiale
Cortinarius semisanguineus
(Fr.) Gillet, 1874
Caratteristiche morfologiche
Cortinarius semisanguineus
Cappello convesso icona.svg
Cappello convesso
Gills icon.png
Imenio lamelle
Adnate gills icon2.svg
Lamelle adnate
Brown spore print icon.png
Sporata marrone
Cortina stipe icon.png
Velo cortina
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Hazard T.svg
Mortale

Cortinarius semisanguineus (Fr.) Gillet, è un fungo basidiomicete considerato velenoso che ha le stesse caratteristiche del Cortinarius orellanus, e se consumato provoca effetti mortali anche dopo diverso tempo dalla sua ingestione.

Cortinarius semisanguineus

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

2–6 cm, convesso, poi espanso e umbonato, dal colore bruno o marrone seppia, ricoperto presso il margine di fibre che si frammentano in piccole scaglie.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Fitte, adnate, abbastanza spesse e larghe, di colore rosso sanguigno prima, rosso cannella poi.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

2-10 x 0,5–1 cm, da ocra a giallo cromo, più chiaro all'apice, cilindrico, esile, rossastro verso la parte bassa.

Spore[modifica | modifica wikitesto]

Di colore bruno ruggine, ellittiche, finemente verrucose, 7-8,5 x 5,5-6 µm.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Color ocra.

  • Odore: rafanoide (strofinare o sezionare il carpoforo e le lamelle).
  • Sapore: amarognolo.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Fungo micorrizico, predilige terreni acidi, fruttifica gregario in estate ed autunno nei boschi misti di conifere e betulle.

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Hazard T.svg
Mortale! Fungo molto pericoloso: i più inesperti potrebbero confonderlo con specie innocue.
Contiene l'Orellanina, tossina letale presente anche in altre specie congeneri (es. C. speciosissimus e C. orellanus).

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

  • Genere: dal latino cortinarius = attinente alle cortine, per i caratteristici residui del velo parziale.
  • Specie: dal latino semi = la metà e sanguineus = color sangue, per il colore rosso solo sulle lamelle.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Agaricus cinnamomeus a semisanguineus Fr., Systema mycologicum (Lundae) 1: 229 (1821)
  • Cortinarius cinnamomeus ß semisanguineus (Fr.) Sacc., Sylloge fungorum (Abellini) 5: 942 (1887)
  • Dermocybe semisanguinea (Fr.) M.M. Moser, Schweiz. Z. Pilzk. 52(9): 129 (1974)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia