Consuelo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Consuelo (disambigua).

Consuelo è un nome proprio di persona spagnolo femminile[1][2][3][4][5][6].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Riprende il sostantivo spagnolo maschile consuelo, che vuol dire "consolazione" (da consolar, "consolare"), diffusosi grazie alla devozione verso la Vergine della Consolazione, in spagnolo Nuestra Señora del Consuelo, uno dei titoli della Madonna[1][2][5]. È costume tipico dei paesi di tradizione cattolica adottare come prenomi femminili gli appellativi attribuiti alla Madonna, come avviene in spagnolo ad esempio anche per Concepción, Nuria, Candelaria, Pilar, Rocío, Araceli e Milagros.

Il nome si è diffuso al di fuori dei paesi ispanofoni principalmente grazie al romanzo George Sand del 1842-43 Consuelo[5]. È diffuso anche in Italia grazie, oltre che al romanzo, anche alla moda esotica[1], consolidata poi dalla fama di vari personaggi mondani[4]; secondo dati raccolti negli anni Settanta, è distribuito su tutto il territorio nazionale, nelle forme "Consuelo" e "Consuela" (la prima nettamente prevalente, con 1100 occorrenze contro 100 secondo )[1]. È associato spesso al nome italiano Consolata[3], con cui condivide la fonte d'ispirazione e l'etimologia di base, ma che presenta una storia onomastica del tutto separata[1].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico ricade il giorno della festa della Madonna della Consolazione, che viene celebrata il 20 giugno[8].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Chelo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e De Felice, p. 118.
  2. ^ a b c d (EN) Consuelo, su behindthename.com. URL consultato il 17 maggio 2018.
  3. ^ a b Burgio, p. 113.
  4. ^ a b La Stella T., p. 97.
  5. ^ a b c d e Sheard, p. 148.
  6. ^ a b Albaigès i Olivart, p. 77.
  7. ^ Albaigès i Olivart, p. 83.
  8. ^ Beata Vergine Maria Consolatrice (La Consolata), su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 17 maggio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi