Chiese campestri della Gallura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Le chiese campestri della Gallura sono edifici consacrati al culto cattolico situati in ambito rurale, spesso isolati. Sono state censite 119 chiese campestri: il grande numero è legato alla presenza degli stazzi. Generalmente sono edifici estremamente semplici realizzati in conci di granito a vista talvolta intonacati, facciata a capanna con croce litica alla sommità e campaniletto a vela, tetto a doppio spiovente con travi di legno coperte da tegole. L'interno si presenta a navata unica con uno o più archi a dividere le campate.

Intorno all'edificio sovente si ritrovano dei fabbricati utilizzati durante la festa del santo titolare.

Chiese campestri di Tempio Pausania[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Bachisio
  • Chiesa di San Gavino
  • Chiesa dell'Immacolata Concezione
  • Chiesa di San Leonardo
  • Chiesa di San Lorenzo
  • Chiesa di Santa Lucia
  • Chiesa di San Pietro Apostolo in Fundu di Monti
  • Chiesa della Santissima Trinità
  • Chiesa dello Spirito Santo
  • Chiesa della Vergine Assunta o della Madonna di Mezaustu

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vico Mossa, Vicende dell'architettura in Sardegna, Sassari, Carlo Delfino editore, 1994, ISBN 88-7138-097-5.
  • Salvatore Colomo e Francesco Ticca, Guida della Gallura, Nuoro, Editrice Archivio Fotografico Sardo, 1984.
  • Manlio Brigaglia e Salvatore Tola (a cura di), Dizionario storico-geografico dei comuni della Sardegna, in cinque volumi, Sassari, Carlo Delfino editore, 2006-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]