Chiesa di Santa Marta (Pisa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Santa Marta
Santa Marta (Pisa).jpg
Particolare della facciata
StatoItalia Italia
RegioneToscana Toscana
LocalitàPisa
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
Arcidiocesi Pisa
ArchitettoMatteo Tarocchi, Andrea Vaccà
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1760
Completamento1777

Coordinate: 43°42′56.59″N 10°24′31.72″E / 43.71572°N 10.40881°E43.71572; 10.40881

La chiesa di Santa Marta è un luogo di culto cattolico di Pisa che si trova in via Santa Marta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu edificata nel 1342 con l'annesso convento (dove crebbe per qualche anno anche Maria Luisa Cicci[1]), oggi non più esistente, per volere del beato Domenico Cavalca per le monache Domenicane. All'epoca era conosciuta come chiesa di Santa Viviana in Suarta (in nome al quartiere in cui era posizionata).[2]

Fu ristrutturata completamente nel 1760-1777 su progetto di Matteo Tarocchi, con interventi di Andrea Vaccà nelle parti scultoree esterne e interne.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

All'interno, ad aula unica voltata a botte, conserva ricchi stucchi di Angelo Somazzi. Il ricco altare maggiore conserva un dipinto su tavola del XIII secolo (Crocifisso e storie della passione). È anche presente un organo a canne realizzato da Antonio Tronci.[2]

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (IT) Maria Luisa Cicci, Poesie di Maria Luisa Cicci tra gli Arcadi Erminia Tindaride, Introduzione biografica Elogio storico di Giovanni Domenico Anguillesi, Parma, Co' tipi bodoniani, 1796, pp. 1-31.
  2. ^ a b La storia della chiesa di S. Marta, su www.santamariamadredellachiesa.it. URL consultato il 4 dicembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]