Chiesa di Santa Lucia (Forlì)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Santa Lucia
Chiesa di Santa Lucia (Forlì), esterno.JPG
La facciata
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
LocalitàForlì
ReligioneCattolica
TitolareLucia da Siracusa
Diocesi Forlì-Bertinoro
ConsacrazioneIgnoto
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1614
CompletamentoIgnoto

La chiesa di Santa Lucia è una chiesa di Forlì risalente al XVII secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Interno

La costruzione di questo edificio, inizialmente intitolato a San Francesco di Paola, venne iniziata nel 1614 su iniziativa dei monaci Minimi che avevano qui la sede del loro convento.

Nel 1797 venne soppresso l'ordine monastico e divenne chiesa parrocchiale col titolo odierno di Santa Lucia, appartenuto fino a quel momento ad una chiesa, oggi scomparsa, che sorgeva sul lato opposto sulla strada, la chiesa di San Giacomo in Strada, detta di Santa Lucia.

Il compimento della chiesa venne attribuito da Casali a Giuseppe Merenda, basandosi su un disegno esistente nella raccolta di progetti Merenda-Salecchi. La facciata è frutto di un rifacimento del 1829 ad opera di Giuseppe Pani.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Oltrepassata la semplice facciata, l'interno della chiesa si presenta in stile barocco ed è ad un'unica navata, con tre cappelle per lato.

Nelle nicchie dei pilastri vi sono statue in stucco di Antonio Trentanove raffiguranti i Quattro Evangelisti, mentre pregevoli opere pittoriche e scultoree arricchiscono poi le cappelle e le pareti della chiesa. La volta principale è stata affrescata nel 1914 da Enrico Piazza. Sull'altare maggiore spicca l'urna che, dal 1362 al 1964, contenne i resti di San Ruffillo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]