Chiesa di Sant'Anna al Porto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di Sant'Anna al Porto
Sant'annaalporto.JPG
StatoItalia Italia
RegioneCampania Campania
LocalitàSalerno-Stemma.png Salerno
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareSant'Anna
Arcidiocesi Salerno-Campagna-Acerno
Inizio costruzioneXIII secolo

La chiesa di Sant'Anna al Porto sorge nel rione Porto del centro storico di Salerno nei pressi del Teatro Giuseppe Verdi.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il periodo preciso della sua costruzione è sconosciuto, ma le prime notizie che la riguardano, trovate in un passaggio segreto murato nella cappella settentrionale, risalgono al XIII secolo. Verso la fine del Cinquecento subì una profonda ristrutturazione che la trasformò in un tempio a pianta centrale. Nel 1681 l'edificio divenne sede del convento dei Carmelitani di S.Teresa e fu fondato sotto il nome di Santa Maria in Porto Salvo nel 1682. La struttura sorgeva "extra moenia" cioè all'esterno delle mura di cinta della città presso la foce del torrente Fusandola. Nel 1807, soppresso il monastero con decreti napoleonici, la chiesa venne consegnata in custodia al padre di Santa Trofimena mentre nei 1828 il ministero delle Finanze dispose la trasformazione dei locali del monastero in "officine finanziarie e direzioni". I lavori di adeguamento risulteranno essere completati nel 1831.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa è a pianta ottagonale, con sette cappelle laterali, caratterizzata da un portale circondato da lesene con capitello dorico che sorreggono un frontone che dà l'accesso al vestibolo che precede l'interno dell'edificio. Delle sette cappelle quattro sono semicircolari poste lungo i lati obliqui e tre quadrate lungo i lati ortogonali. Cinque, inoltre, sono dotate di altare sovrastati dalle statue di Santa Caterina, del Redentore e della vergine, un quadro della Madonna del Rosario e, sull'altare maggiore, un busto ligneo di Sant'Anna.

Al di sopra delle cappelle sono posizionate le tele raffiguranti la storia di Sant'Anna, opera del maestro Gaetano D'Agostino autore anche degli affreschi degli Evangelisti posti negli spicchi della cupola. Sull'architrave di ingresso della sagrestia è posta la Madonna di Porto Salvo opera di Luigi Montesano risalente al 1841.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, su salernocity.com. URL consultato il 18 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2012).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]