Chiesa di San Martino in Santa Maria della Scala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ex chiesa di San Martino in Santa Maria della Scala
lang=it
L'ex chiesa di Santa Maria della Scala, si notano i resti del loggiato
StatoItalia Italia
RegioneToscana
LocalitàFirenze
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareMartino di Tours
Arcidiocesi Firenze
Inizio costruzioneXIV secolo
CompletamentoXVII secolo

Coordinate: 43°46′33.4″N 11°14′41.11″E / 43.775944°N 11.244753°E43.775944; 11.244753

La ex-chiesa di San Martino in Santa Maria della Scala si trova in via della Scala 79 a Firenze.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Era annessa allo Spedale della Scala (che ha dato il nome alla strada), fondato nel 1313 dai Pollini e dipendente dall'Ospedale di Santa Maria della Scala di Siena, che accoglieva infermi e bambini abbandonati.

La chiesa era dotata di un portico del XIV secolo, con colonne parzialmente ancora visibili insieme ai resti della "pila" ove venivano lasciati i "gittatelli", i bambini abbandonati. Nel 1481 Sandro Botticelli dipinse per lo Spedale un'Annunciazione ad affresco, ora staccata e conservata agli Uffizi. Altri affreschi tardo-trecenteschi con Storie di san Bernardo degli Uberti vennero staccati e collocati nella villa di Vincigliata, a Fiesole.

Nel 1531 il complesso ospedaliero fu trasferito agli Innocenti, mentre la chiesa e il convento furono ristrutturati nel Seicento dalle camaldolesi e divenne il convento di San Martino al Mugnone. Soppresso nel 1808 e nel 1866, l'edificio divenne nel 1873 Casa di Correzione per minorenni ed ora è sede dell'Istituto Penale per Minori Gian Paolo Meucci.

Il complesso conserva i chiostri originari e i resti della chiesa, con stucchi del Portogalli del 1698.

Stemmi dello Spedale della Scala

Opere già in San Martino alla Scala[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guida d'Italia, Firenze e provincia ("Guida Rossa"), Edizioni Touring Club Italiano, Milano 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]