Chiesa di San Marco (Corbolone)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di San Marco Evangelista
Corbolone - chiesa parrocchiale.jpg
StatoItalia Italia
RegioneVeneto
LocalitàCorbolone
ReligioneChiesa cattolica di rito romano
Diocesi Concordia-Pordenone
Inizio costruzione1514

La chiesa di San Marco Evangelista è la parrocchiale di Corbolone, frazione del comune italiano di San Stino di Livenza, nella città metropolitana di Venezia. Inoltre, fa parte della forania del Basso Livenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La comunità cristiana di Corbolone fu fondata dai benedettini dell'abbazia di Sesto al Reghena (alla quale rimase legata sino al 1897) e per questo rappresentò un'exclave del patriarcato di Aquileia (dal 1751 arcidiocesi di Udine sino al 1818). Tuttavia, vista la distanza dal monastero, l'assistenza spirituale veniva assicurata dalla pieve di Lorenzaga, in diocesi di Concordia. Da varie testimonianze emerge come, sorprendentemente, il pievano di Lorenzaga prendesse iniziative in autonomia senza coinvolgere né l'abate, né il patriarca; tra queste, l'istituzione della parrocchia, documentata da uno scritto del 1478.

La prima pietra di questo prezioso edificio, che andò a inglobare la cappella dell'Annunciata del 1459, fu posta il 29 maggio 1514 alla presenza dei maestri muratori Giorgio e Bernardino da Crema.[1]

Nel 1963 i capifamiglia del paese rinunciarono al loro diritto di eleggere il parroco; in cambio, il vescovo Vittorio De Zanche conferì alla chiesa il titolo di arcipretale.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ha pianta rettangolare absidata da cui emerge, a sinistra, la cappella suddetta. Gli esterni sono sobri con mattoni a faccia vista, ma non per questo privi di eleganza grazie alla presenza di alcuni elementi architettonici quali il rosone che sovrasta il portale e gli archetti ciechi che si ripetono sulla facciata e sulle pareti laterali.

Sull'altare maggiore trova posto il dipinto con San Marco in cattedra tra i santi Sebastiano e Rocco, noto come "pala del Tiziano" perché in passato attribuita al celebre Tiziano Vecellio; in tempi più recenti è stato assegnato a Bonifacio de' Pitati. L'altare di destra espone la Pietà, prezioso gruppo scultoreo in terracotta realizzato da Benedetto Stefani nel 1585.

Sul lato sinistro si apre la cappella dell'Annunciata, affrescata dal Pordenone con l'Incoronazione della Vergine e la Teoria delle Sante. Sull'altare policromo si trova il gruppo scultoreo dell'Annunciazione, realizzato nel 1704 da Orazio Marinali.

Altri affreschi del Pordenone sono il San Rocco, sulla parete destra, e il Profeta Balaam, a sinistra. Nel coro sono collocate quattro tele attribuite a Gaspare Diziani, raffiguranti scene della vita di Maria (Nascita della Vergine, Adorazione dei Magi, Morte di Giuseppe, Madonna in trono e santi).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chiesa di San Marco Evangelista, su Comune di San Stino di Livenza. URL consultato il 4 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2018).
  2. ^ Parrocchia CORBOLONE-San Marco Evangelista, su Diocesi di Concordia-Pordenone.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Perissinotto, Corbolone Storia e tesori d'arte della chiesa di San Marco Evangelista, 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]