Chiesa di San Luca (Venezia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°26′08.74″N 12°20′01.61″E / 45.43576°N 12.33378°E45.43576; 12.33378

Chiesa di San Luca Evangelista
La facciata
La facciata
Stato Italia Italia
Regione Veneto
Località Venezia
Religione Cattolica
Diocesi Patriarcato di Venezia
Consacrazione 1617
Completamento 1617

La chiesa di San Luca Evangelista è un edificio religioso della città di Venezia, situato nel sestiere di San Marco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa di San Luca Evangelista venne innalzata nell'XI secolo dalle famiglie patrizie Dandolo e Pizzamano come chiesa parrocchiale con struttura veneto-bizantina a tre navate. Fu restaurata e rinnovata tra il XIII e il XIV secolo. Verso la metà del XVI secolo la chiesa venne totalmente ricostruita e consacrata nel 1617. L'orientamento originario rimase lo stesso ma l'architettura venne cambiata secondo i gusti dell'epoca.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La facciata, che si affaccia sulla piccola fondamenta, è di tipo a capanna ad un solo ordine. Nel 1827 subì un crollo parziale e fu restaurata da Sebastiano Santi nel 1832. Il portale è un elemento architettonico di un certo rilievo.

L'Interno è ad una sola navata con cappelle absidali. Alle pareti sono posti gli altari laterali. Il soffitto piano è affrescato da Sebastiano Santi e raffigura San Luca, patrono della chiesa, San Paterniano e San Benedetto, compatroni. Nel presbiterio è conservato, sopra all'altare costruito nel 1581, una pala di Paolo Veronese che rappresenta La Vergine in Gloria appare a San Luca in atto di scrivere il Vangelo. Nella cappella laterale destra si trova un Palma il Giovane (1528-1588) raffigurante La Vergine in gloria e santi. Nel secondo altare a sinistra dell'entrata principale si può ammirare l'opera Lorenzo Giustiniani, Primo Patriarca di Venezia che avvicina i malati e distribuisce l'elemosina di Carlo Loth, sepolto nella chiesa.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]