Chiesa dei Santi Paolino e Donato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Basilica dei Santi Paolino e Donato
Chiesa dei Santi Paolino e Donato 01.JPG
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneToscana Toscana
LocalitàLucca-Stemma.png Lucca
Religionecattolica di rito romano
TitolareSanti Paolino e Donato
Arcidiocesi Lucca
Stile architettonicoRinascimentale
Inizio costruzioneXVI secolo

Coordinate: 43°50′33.8″N 10°30′00.37″E / 43.842722°N 10.500103°E43.842722; 10.500103

La basilica dei Santi Paolino e Donato (nota anche semplicemente col nome di basilica di San Paolino) è una chiesa di Lucca che si trova in via San Paolino. Ha la dignità di basilica minore[1].

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È l'unica chiesa compiutamente rinascimentale di Lucca, dedicata a San Paolino di Antiochia, primo vescovo di Lucca, inviato da San Pietro nel 46 d.C. ad evangelizzare quei territori, per poi essere martirizzato sotto Domizio Enobardo Nerone imperatore[2].

Il culto di San Paolino trae origine dai ritrovamenti dei suoi resti ossei, avvenuto nel 1261 nel cimitero sotterraneo[3], presso la chiesa paleocristiana di San Giorgio[4]; L’edificio chiesastico fu ricostruito nell'XI secolo per essere dedicato ai Ss. Paolino e Antonio; nuovamente ricostruito nel XIV secolo, su disegno che aveva fatto Baccio da Montelupo fin dal 1516[5], per essere quindi consacrato ai Ss. Paolino e Donato[6]. L’impianto planimetrico a croce latina ospita undici altari; si presenta ad aula unica, d’ordine dorico, con volta a botte e cappelle lungo i lati; è dotato di una spaziosa crociera[7], mentre i bracci del transetto emergono appena rispetto alle dimensioni dell'aula. La copertura a cupola non ha, rispetto alle altre, particolare rilevanza in altezza, contribuendo a creare un ambiente spazialmente determinato[8].

L’agile ed armoniosa facciata [9] a tre ordini, si impone per il suo accentuato verticalismo. Risparmiata dalle soppressioni napoleoniche, conserva in larga parte il suo arredo originale di dipinti e sculture. Tra questi vi è: "la Vergine con diversi santi, del cavalier Vanni; miracolo di S.Teodoro di Pietro Testa; l'antica tavola rappresentante, in alto, l'incoronazione della Vergine con diversi santi, in basso, sul dinanzi genuflessi un papa e un guerriero con Lucca torrìta nel mezzo, probabilmente attribuita a Giotto, della quale parla il Vasari nella vita di lui, quantunque la descrizione non corrisponda appuntino"[10][11].

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bellato F., La chiesa collegiata dei Santi Paolino e Donato in Lucca, Lucca, Edizioni Chiesa dei Santi Paolino e Donato, 2000, SBN IT\ICCU\LUA\0116222.
  • Mazzarosa A., Guida di Lucca e dei luoghi più importanti del ducato, Lucca, Tipografia di Giuseppe Giusti, 1843, SBN IT\ICCU\SBL\0060658.
  • Lazzareschi E. e Pardi F., Lucca nella storia, nell’arte e nell’industria, Lucca, Unione Fascista Industriali della Provincia di Lucca, 1941, SBN IT\ICCU\CUB\0361935.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

MESSAGGIO