Cheneil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cheneil
frazione
Cheneil – Veduta
Cheneil visto da nord-ovest
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneValle d'Aosta-Stemma.svg Valle d'Aosta
ProvinciaNon presente
ComuneValtournenche-Stemma.png Valtournenche
Territorio
Coordinate45°51′51″N 7°38′38″E / 45.864167°N 7.643889°E45.864167; 7.643889 (Cheneil)Coordinate: 45°51′51″N 7°38′38″E / 45.864167°N 7.643889°E45.864167; 7.643889 (Cheneil)
Altitudine2 105 m s.l.m.
Abitanti11
Altre informazioni
Cod. postale11028
Prefisso0166
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cheneil
Cheneil

Cheneil è una località appartenente al comune di Valtournenche (Valle d'Aosta). Luogo di particolare bellezza naturalistica, di larici e latifoglie[1], ivi è presente il Santuario della Clavalité[2], e la scuola di alpinismo "Louis Carrel"[3]. È una delle poche frazioni valdostane non raggiungibili in auto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Oggi frazione, per secoli con il nome di Cheneil si è indicata la sola località dell'alpeggio: qui non sorse un villaggio vero e proprio fino all'inizio del XX secolo, con la costruzione dei due alberghi.[4]

Trovandosi lungo la mulattiera che porta alla cima del Grand Tournalin, Cheneil è stata attraversata e ricordata dai grandi nomi dell'alpinismo, da Edward Whymper a Georges Carrel. Durante l'infanzia, l'Abbé Gorret frequentava la conca di Cheneil, portandovi il bestiame al pascolo.[5]

Ha dato i natali a Luigi Carrel, detto il Carrellino.

Posizione[modifica | modifica wikitesto]

Sorge a 2105 m s.l.m. sulla sinistra orografica della Valtournenche, su un piccolo pianoro che si trova ai piedi di una vallata dominata dal Grand e Petit Tournalin, dal Monte Roisetta, dalla Becca Trecare e dalla Becca d'Aran.
In alto, a sud, si trova il Col Clavalité.

Accesso[modifica | modifica wikitesto]

Cheneil può essere raggiunta a piedi o con una piccola filovia a 6 posti: il proprio mezzo di trasporto può essere lasciato nel sottostante parcheggio;

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Touring Editore, 2004; Paola Lugo, 2011
  2. ^ Touring Editore, 2004
  3. ^ Riccardo Carnovalini, Cristina Carnovalini, Grandi trekking italiani: 200 giorni di cammino su Alpi e Appennini, Edizioni Mediterranee, 1987, p.129
  4. ^ Come raccontato anche da Lalla Romano, Cheneil d'autunno, in Un sogno del Nord, Einaudi, 1989.
  5. ^ Escursione al villaggio di Cheneil 2115 m, Tapazovaldoten.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lalla Romano, Cheneil d'autunno, in Un sogno del Nord, Einaudi 1989
Valle d'Aosta Portale Valle d'Aosta: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Valle d'Aosta