Cesare Dall'Olio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Cesare Dall'Olio (Bologna, settembre 1849Bologna, giugno 1906) è stato un musicista e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo di Alessandro Busi, insegnò Contrappunto e Composizione nello stesso Liceo Musicale di Bologna. Compose opere sinfoniche e drammatiche e si ricorda la sua collaborazione con Ghislanzoni per "Il figlio delle selve", opera che però non venne mai rappresentata.

Di lui si conserva un ritratto a Bologna. Come citano molte biografie, egli fu un versatile nella scienza musicale e la sua prima opera, su libretto di Enrico Panzacchi fu "Ettore Fieramosca" rappresentata con successo al Teatro Comunale di Bologna diretta da Emilio Usiglio con Italo Campanini (tenore) il 6 novembre 1875 di cui si ricorda l'intermezzo sinfonico che era un vero e proprio inno trionfale. La sua seconda opera è il Don Riego rappresentata invece a Roma, il 29 novembre 1880 al Teatro Argentina. In questa occasione ottenne un trionfo, tanto che venne ripetuta al teatro comunale della città di Fano l'anno successivo. Altro lavoro teatrale Atal-Kar rappresentato al Teatro Balbo il 14 dicembre 1900.

Scritti[modifica | modifica wikitesto]

Scrisse articoli e opuscoli:

  • Feudalismo teatrale pubblicato sul "Falstaff melodrammatico" di Milano
  • Per l'emancipazione degli artisti lirici pubblicato sullo "Scaramuccia" di Firenze.

Come teorico fu autore del libro Lo studio della composizione musicale secondo i principi naturali dell'estetica (Bologna, Zanichelli 1988) e del Trattato di armonia (Milano, Giudici e Strada).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Schmidl, Dizionario Universale dei Musicisti, vol. 1, Editrice Sonzogno, Milano 1938

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88826066 · ISNI (EN0000 0001 1884 5843 · LCCN (ENn2011026079 · GND (DE120984881