Centrolabrus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Centrolabrus
Immagine di Centrolabrus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Labridae
Genere Centrolabrus
Günther, 1861

Centrolabrus Günther, 1861 è un genere di pesci di acqua salata appartenenti alla famiglia Labridae[1].

Habitat e Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Provengono dall'oceano Atlantico[2], in particolare C. trutta e C. caeruleus sono comuni dalle Isole Azzorre[3][4].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Presentano un corpo compresso lateralmente, non molto allungato né particolarmente alto, con il muso appuntito. La livrea non è sgargiante, ma mimetica, prevalentemente marrone con aree biancastre e scure irregolari, anche se C. exoletus può avere riflessi rossastri. Le dimensioni variano dai 18 cm di C. exoletus[5] e C. trutta ai 22 di C. caeruleus[3].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Questo genere comprende soltanto tre specie[6]:

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le tre specie sono classificate come "a rischio minimo" (LC) dalla lista rossa IUCN[7] perché non sono minacciate da particolari pericoli[8][9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Centrolabrus in WoRMS 2015 (World Register of Marine Species).
  2. ^ Scheda genere Centrolabrus. URL consultato l'8 novembre 2013.
  3. ^ a b (EN) C. caeruleus su FishBase. URL consultato l'8 novembre 2013.
  4. ^ (EN) C. trutta su FishBase. URL consultato l'8 novembre 2013.
  5. ^ (EN) C. exoletus su FishBase. URL consultato l'8 novembre 2013.
  6. ^ Elenco delle specie. URL consultato l'8 novembre 2013.
  7. ^ (EN) Pollard, D., Afonso, P. & Liu, M, C. trutta su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  8. ^ (EN) Pollard, D. & Liu, M, C. exoletus su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  9. ^ (EN) Pollard, D., Afonso, P., Liu, M. & Bertoncini, A, C. caeruleus su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci