Castello di Fossa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Fossa
Fossa AQ - Castello 03.JPG
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneAbruzzo
CittàFossa
Coordinate42°17′34.99″N 13°29′12.82″E / 42.293053°N 13.486894°E42.293053; 13.486894Coordinate: 42°17′34.99″N 13°29′12.82″E / 42.293053°N 13.486894°E42.293053; 13.486894
Informazioni generali
TipoCastello-recinto
Inizio costruzioneXII secolo
Condizione attualeRudere
Proprietario attualeComune di Fossa
Visitabile
Informazioni militari
Termine funzione strategicaXVI secolo
Occupanti
Il castello fortificato, su comunedifossa.it. URL consultato il 22 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2014).
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Fossa sorge sul monte Circolo nel comune di Fossa, in provincia dell'Aquila, del quale costituisce il nucleo iniziale del borgo medievale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il castello di Fossa è il tipico risultato dei fenomeni di incastellamento che si ebbero in epoca medievale. Si trova, infatti, nella parte più alta del paese, sul versante orientale del monte Circolo. Raccolse la popolazione di quella che era stata l'antica città prima vestina e poi romana di Aveia.

La struttura iniziale risale agli inizi del XII secolo ed era costituita dal mastio, posto sulla sommità, e dal recinto fortificato di forma trapezoidale che conteneva le prime abitazioni. Lo sviluppo del borgo è poi avvenuto al di fuori del recinto del castello. Questa struttura di castello-recinto era abbastanza diffusa nella zona, come testimoniano le analoghe strutture a San Pio delle Camere, Barisciano e Bominaco.[1][2][3]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il mastio del castello di Fossa

Il punto più alto del castello è costituito dal mastio a pianta circolare dal quale hanno origine le mura perimetrali che delimitano il recinto a pianta trapezoidale contornato da quattro torri quadrangolari. Il torrione dovrebbe risalire ai secoli XII-XIII, mentre il resto della struttura dovrebbe risalire alla fine del XIII o gli inizi del XIV secolo.

L'altezza delle mura perimetrali era compresa tra gli 8 ed i 10 metri, con uno spessore di oltre un metro ed una ronda alla loro sommità. Due torri si trovavano agli angoli inferiori del recinto ed erano utilizzate anche come abitazioni. Un'altra torre si trova sulla parete nord, mentre la quarta è sul lato orientale affiancata a quella di sud-est.

L'accesso principale al castello si trova sulle mura di nord-est ed è costituito da un portone con un arco ogivale in pietra. Un'entrata secondaria si trova nelle vicinanze della torre di sud-ovest.

L'altezza del mastio è di 17 metri e la larghezza di oltre 8 metri di diametro. Non aveva porte e vi si accedeva attraverso una scala che veniva ritirata al suo interno. Un ponte levatoio collegava il torrione con il cammino di ronda murario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Castello di San Pio delle Camere, su cultura.regione.abruzzo.it. URL consultato il 14 novembre 2017.
  2. ^ Castello di Barisciano, su cultura.regione.abruzzo.it. URL consultato il 14 novembre 2017.
  3. ^ Castello di Bominaco, su cultura.regione.abruzzo.it. URL consultato il 14 novembre 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Enrico Santangelo, Il Castello di Fossa, in Castelli e tesori d'arte della Media Valle dell'Aterno, Pescara, Carsa Edizioni, 2002, ISBN 88-501-0051-5.
  • Marialuce Latini, Fossa (AQ), il castello-recinto, in Guida ai Castelli d'Abruzzo, Pescara, Carsa Edizioni, 2000, ISBN 88-85854-87-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Castello di Fossa, su cultura.regione.abruzzo.it. URL consultato il 14 novembre 2017.
Controllo di autoritàVIAF (EN2343155466467802160002 · GND (DE1182334040