Casino: Love and Honor in Las Vegas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casino: Love and Honor in Las Vegas
Titolo originaleCasino: Love and Honor in Las Vegas
AutoreNicholas Pileggi
1ª ed. originale1995
Genereromanzo
Sottogenerebiografico
Lingua originaleinglese
AmbientazioneStati Uniti, 1973-1995
ProtagonistiFrank Lefty Rosenthal
CoprotagonistiAnthony The Ant Spilotro

Casino: Love and Honor in Las Vegas è un romanzo biografico, scritto da Nicholas Pileggi nel 1995, ed adattato lo stesso anno per il grande schermo dal regista Martin Scorsese, nel film Casinò. Esso è basato sulla vera storia di Joseph Aiuppa, Frank Rosenthal, Anthony Spilotro e Geraldine McGee Rosenthal. Pileggi asserì che l'idea per il libro gli venne mentre assisteva ad un processo per evasione fiscale ai boss di Chicago e Milwaukee.[1]

Il libro si avvale delle vere testimonianze di Frank Rosenthal, mentre gli altri punti di vista sono ricostruiti tramite varie testimonianze.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il libro racconta 30 anni di mafia, corruzione e gioco d'azzardo a Las Vegas, attraverso gli occhi di uno dei più grandi proprietari di casinò dell'epoca, Frank Rosenthal, e le sue sporche amicizie nel mondo del crimine, tra le quali spicca Anthony Spilotro. A questa trama si interseca la storia d'amore con la bella Geraldine McGee, prostituta invaghita del proprio pappone, Leonard Marmor. Dopo un periodo di apogeo, il casinò - e dunque la vita di Frank - inizia a decadere, sino a ritornare al punto di partenza.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b La storia di "Casinò", disponibile sul DVD della Universal.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura