Casa danzante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casa danzante
(CS) Tančící dům
Case danzanti.jpg
La casa danzante
Localizzazione
StatoRep. Ceca Rep. Ceca
LocalitàPraga
IndirizzoRašínovo nábřeží 80,
120 00 Praga 2
Coordinate50°04′32″N 14°24′51″E / 50.075556°N 14.414167°E50.075556; 14.414167Coordinate: 50°04′32″N 14°24′51″E / 50.075556°N 14.414167°E50.075556; 14.414167
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1992-1996
StileDecostruttivismo
Realizzazione
ArchitettoVlado Milunić, Frank Gehry
ProprietarioING

La Casa danzante (Tančící dům) è il soprannome dato alla Sede degli Uffici Nazionali Olandesi (Nationale Nederlander Building) edificio nel centro di Praga. Fu progettata dall'architetto croato Vlado Milunić in cooperazione con il canadese Frank Gehry. La posizione scelta era un posto vacante sul lungofiume, nel quartiere di Nové Město. L'edificio che occupava precedentemente quel luogo era stato distrutto durante i bombardamenti di Praga nel 1945. La costruzione ebbe inizio nel 1994 e terminò nel 1996.[1]

Vista dal ponte

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Originalmente chiamato Fred and Ginger (da Fred Astaire e Ginger Rogers) la casa ricorda vagamente una coppia di ballerini.[2] Il Decostruttivismo qui richiama il Neobarocco, il Neogotico e l'Art Nouveau, stili architettonici per i quali Praga è famosa.[3]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile fortemente non convenzionale creò delle controversie al tempo della costruzione. Il presidente ceco Václav Havel, che visse per decenni vicino al sito, ha supportato il progetto, sperando che l'edificio divenisse un centro di attività culturali.

Il piano originale che proponeva un centro culturale non venne realizzato. Al settimo piano si trova un ristorante francese con una magnifica vista della città. Tra gli altri occupanti la casa ospita alcune compagnie multinazionali. Data la collocazione su di una strada molto trafficata l'edificio è dotato di una circolazione forzata d'aria, che rende l'interno più confortevole per gli occupanti.

Interni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wayback Machine, su web.archive.org, 3 febbraio 2009. URL consultato il 30 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2009).
  2. ^ Dancing House in Prague, su www.prague.cz. URL consultato il 30 maggio 2019.
  3. ^ (EN) Architect recalls genesis of Dancing Building as coffee table book published | Radio Prague, su Radio Praha. URL consultato il 30 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN147056187 · WorldCat Identities (EN147056187