Carburo di molibdeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carburo di molibdeno
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareMo2C
Massa molecolare (u)203,89
Aspettopolvere grigia
Numero CAS12069-89-5
Numero EINECS235-115-7
PubChem159430
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)8,9[1]
Solubilità in acquapraticamente insolubile[1]
Temperatura di fusione2 687 °C (2 960 K)[1]
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1)-46,0[2]
Indicazioni di sicurezza

Il carburo di molibdeno è il composto binario di formula Mo2C; è un materiale ceramico refrattario simile al carburo di tungsteno. Mo2C è l'unico carburo stabile a temperatura ambiente nel sistema molibdenocarbonio. A temperature sopra i 1600 °C sono stabili varie altre fasi, tra le quali MoC e Mo3C2. Viene usato in acciai speciali e come additivo in carburi cementati per fabbricare utensili da taglio.[2]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il carburo di molibdeno Mo2C esiste in varie forme cristalline. La struttura stabile a temperatura ambiente fu originariamente determinata come esagonale. Riesaminata più recentemente anche tramite misure di diffrazione neutronica, la struttura risulta invece ortorombica, gruppo spaziale Pbcn, con costanti di reticolo a = 472 pm, b = 600 pm e c = 520 pm.[3][4][5]

Sintesi[modifica | modifica wikitesto]

Il carburo di molibdeno fu preparato per la prima volta nel 1893 da Henri Moissan riducendo ossido di molibdeno con carbone in un forno ad arco elettrico.[6][7] Attualmente il carburo di molibdeno si prepara riducendo MoO2 o MoO3 con carbone a 1500 °C. Alternativamente si può ottenere per reazione diretta tra polvere di molibdeno e grafite o nerofumo a 1500 °C.[2][8]

Proprietà[modifica | modifica wikitesto]

Mo2C si presenta come una polvere grigia inodore, praticamente insolubile in acqua, molto stabile in presenza di acidi non ossidanti, ma solubile in acido nitrico o acido solforico a caldo. A temperatura elevata (>500 °C) è ossidato dall'aria.[2]

Applicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Mo2C è usato in primo luogo in acciai speciali. Viene impiegato inoltre assieme a carburo di titanio e nichel metallico per produrre carburi cementati privi di tungsteno da impiegare come utensili da taglio.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia