Campo Sant'Angelo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 45°26′03.29″N 12°19′55.32″E / 45.434246°N 12.332034°E45.434246; 12.332034

Campo Sant'Angelo con il campanile di Santo Stefano

Campo Sant'Angelo o, in veneziano, campo Sant'Anzolo è un campo di Venezia, situato nel sestiere di San Marco, a metà del percorso che collega campo Manin e campo Santo Stefano.

Il campo deve il suo nome alla chiesa omonima che vi sorgeva.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Campo Sant'Angelo in un quadro di Canaletto: al centro la chiesa oggi demolita

Campo Sant'Angelo è uno spiazzo di grandi dimensioni con pianta a Z, posto in un punto di collegamento importante, nel cuore della città: da esso si dipartono calli che conducono a Santo Stefano (e dunque al ponte dell'Accademia), a campo Manin (e dunque a campo S. Luca e di qui Rialto e S. Marco).

Gli edifici di maggiore rilevanza storico architettonica che si affacciano sul campo sono palazzo Trevisan Pisani, palazzo Gritti Morosini, palazzo Duodo e il complesso del monastero di Santo Stefano, del quale particolare valore ha il portale ogivale, impreziosito da una lunetta con bassorilievo policromo di scuola padovana rappresentante Sant'Agostino fra i monaci.

Trova posto nel lato occidentale del campo anche il piccolo Oratorio dell'Annunziata, di antichissima fondazione (fu voluto dai Morosini nel X secolo), oggi arricchito da cinque vetrate provenienti da Murano, opera di Luciano Canal.

Sono presenti anche due pozzi con vere del XV secolo, posti entrambi tra palazzo Gritti e palazzo Duodo.

Nel campo sorgeva la chiesa di San Michele Arcangelo, abbattuta nel XIX secolo sulla scia delle repressioni napoleoniche degli anni 1807-1810.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Venezia Portale Venezia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Venezia