Brusegana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brusegana
quartiere
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Padova-Stemma.png Padova
ComunePadova-Stemma.png Padova
Territorio
Coordinate45°23′45.6″N 11°49′33.02″E / 45.396°N 11.825838°E45.396; 11.825838 (Brusegana)Coordinate: 45°23′45.6″N 11°49′33.02″E / 45.396°N 11.825838°E45.396; 11.825838 (Brusegana)
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale35143
Prefisso049
Fuso orarioUTC+1
PatronoS.Antonio
Giorno festivo13 giugno
CircoscrizioneQuartiere 4 Sud-Est
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Brusegana
Brusegana

Brusegana è un quartiere del comune di Padova.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Era chiamata anticamente Brusaure, poi Brusadure. Vi sorgeva, prima del 1239, il monastero di Santa Maria de Trexone (o Tresonibus, Trisonibus) dei benedettini albi (= bianchi, dal nome della veste), un ordine religioso fondato a Padova dal beato Giordano Forzatè. Annessa al monastero esisteva una piccola chiesa dedicata ai santi Gioacchino, Anna e Antonio Abate. Dopo la soppressione del monastero la chiesa divenne una curazia. La nuova chiesa del quartiere divenne parrocchiale nel 1950.[1]

In questa località il canale Brentella, provenendo da Limena, si immette nel fiume Bacchiglione[2].

L'abitato ebbe un notevole sviluppo a partire dal 1910, con l'istituzione della linea tramviaria.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guido Beltrame, Toponomastica della Diocesi di Padova, Libraria padovana, 1992, p. 30.
  2. ^ Touring club italiano, Padova e provincia: i colli Euganei e le terme, Este e le città fortificate, Touring Editore, 2003, p. 124, ISBN 978-88-365-2772-4.
  3. ^ Laura Organte, Il giro di Padova e dintorni in 501 luoghi, Newton Compton Editori, 20 novembre 2014, n.206, ISBN 978-88-541-7424-5.