Bonaventura Corradi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bonaventura Corradi (o Corradi da Gonzaga) (XIII secolo – 1313 circa) è stato un politico italiano.

Stemma primitivo della famiglia Corradi-Gonzaga sino al 1328

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Guidone Corradi, ricco proprietario terriero, appartenente alla famiglia Corradi-Gonzaga, che diede origine ai Gonzaga, signori di Mantova dal 1328 al 1708.

Fu il capostipite di una linea cadetta dei Corradi-Gonzaga, poco conosciuta, che si estinse nel 1746 con Giambattista, protonotario apostolico, nato il 4 maggio 1685 e morto a Governolo.[1][2]

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Bonaventura Corradi ebbe tre figli:

  • Antoniolo (Antonio), sposò in prime nozze Mantovana, figlia di Enrico Bonacolsi e in seconde nozze Costanza Bonacolsi di Berardo[3]
  • Paganino (Pagano)
  • Lancellotto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roberto Brunelli, I Gonzaga. Quattro secoli per una dinastia, Mantova, 2010.
  2. ^ Giancarlo Malacarne, Gonzaga, Genealogie di una dinastia, Modena, Il Bulino, 2010.
  3. ^ Galeazzo Nosari, Franco Canova, I Gonzaga di Mantova. Origini di una famiglia dinastica, Reggiolo, 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberto Brunelli, I Gonzaga. Quattro secoli per una dinastia, Mantova, 2010.
  • Giancarlo Malacarne, Gonzaga, Genealogie di una dinastia, Modena, Il Bulino, 2010, ISBN 978-88-86251-89-1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]