Blue Tornado

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blue Tornado
Logo Blue Tornado.png
Scheda tecnica
Stato Operativo
Data di apertura 1998
Costo 8 milioni €
Tipologia dell'attrazione Roller Coaster in acciaio
Modello Inverter Coaster
Costruttore Vekoma
Nome del tracciato Suspended Looping Coaster (SLC+)
Sistema di risalita/lancio Catena di risalita
Altezza max 33,3 m
velocità max 80 km/h
N° di inversioni 5: Roll Over,Sidewinder e Double In-Line Twist
Lunghezza 765 m
Durata 1'30
N°di vetture 3, composte da 10 file contenenti 2 posti per un totale di 20 posti a vettura.
Capacità oraria 800 persone/ora
Altezza Min 140 cm
Altezza Max 200 cm
Apertura invernale No
Gardaland Express Si
Single rider No
Roller Coaster
2007: Blue Tornado visto da Flying Island.
2006: Fast Food Blue Tornado.
2006: Sezione finale del Blue Tornado, prima dell'arrivo alla stazione.

Blue Tornado è il nome della montagna russa presente nel parco divertimenti di Gardaland, della tipologia inverted coaster ed è prodotto dalla ditta Vekoma.

Come tutti gli inverted coaster è caratterizzato da treni che scorrono al di sotto dei binari, lasciando così i passeggeri con le gambe a "penzoloni".

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Nello specifico è un Suspended Looping Coaster (SLC+)[1], modello standard creato dall'azienda Vekoma ma con l'inserimento di un'elica finale che aggiunge così il suffisso (SLC+), del quale esistono altri 4 esemplari al mondo.[2]

Alto 33,3 metri e lungo 765, è percorso da 3 treni da 20 posti ciascuno, arancioni e neri, che, dopo una classica salita a catena, attraversano 5 inversioni (una doppia per il roll over, un sidewinder e un doppio in-line twist. ) ad una velocità massima di 80 km/h per una durata complessiva del giro di circa 1.40 minuti. La capacità oraria si aggira intorno alle 800 persone l'ora. è una fra le attrazioni più apprezzate di Gardaland.

L'attrazione è stata inaugurata nel 1998 (insieme alla free fall tower Space Vertigo e alla raft ride Jungle Rapids) in seguito ad un'espansione del parco ed è stato il primo coaster di questa tipologia installato in Italia, seguito nel 2000 da Katun a Mirabilandia.

La tematizzazione ispirata all'aeronautica militare è caratterizzata da binari bianchi e pilastri blu, una stazione di partenza con antenne paraboliche e la ricostruzione di un caccia da guerra. Adiacente alla struttura sorge un punto ristoro fast food che ne riprende nome e tema. Nel 2010 e nel 2014 sono state effettuate varie colorazioni del percorso e degli elementi circostanti.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Due ragazzi, uno di 17 anni di Treviso e l'altro di 15 anni di nazionalità tedesca, morirono rispettivamente nel settembre del 1999[3] e nel maggio del 2001[4] dopo aver effettuato giri a bordo dell'attrazione.

In ambedue i casi si accertò che i ragazzi erano cardiopatici e che quindi non rispettarono i divieti posti all'ingresso dell'attrazione che è preclusa a chi è affetto da simili patologie. Pertanto, Gardaland venne sollevato da qualsiasi responsabilità e l'attrazione non venne posta sotto sequestro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vekoma Rides Manufacturing BV - suspended looping coaster
  2. ^ I gemelli del Blue Tornado
  3. ^ Corriere della Sera - 4 settembre 1999
  4. ^ Corriere della Sera - 11 maggio 2001

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]