Big Buck Bunny

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Big Buck Bunny
Big buck bunny poster big.jpg
Poster del film
Titolo originale Big Buck Bunny
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Paesi Bassi
Anno 2008
Durata 9 minuti
Colore Colore
Audio Sonoro
Genere animazione
Regia Sacha Goedegebure aka "Sago"
Sceneggiatura Sacha Goedegebure aka "Sago"
Produttore Ton Roosendaal
Musiche Jan Morgenstern

Big Buck Bunny (nome in codice Peach) è un cortometraggio animato del Blender Institute, parte della Blender Foundation.[1][2] Come il precedente film della fondazione Elephants Dream è un film a contenuto aperto. Il lavoro di un piccolo team di sette animatori reclutati nella comunità Blender di artisti 3D, è iniziato nell'ottobre 2007, e il film è stato ufficialmente pubblicato il 10 aprile 2008, debuttando ad Amsterdam.[3] Il download del film e dei contenuti è stato reso disponibile il 30 maggio 2008.[4]

Pur non essendo il primo cortometraggio realizzato dalla Blender Foundation (il primo è stato Elephants Dream), il film è il primo progetto della Blender foundation creato dal Blender Institute, una divisione della fondazione creata specificatamente per facilitare la creazione di film e giochi dal contenuto libero.[5][6] Il film è stato finanziato dalla Blender Foundation, con donazioni della comunità di Blender, pre-vendite del DVD del film e sponsorizzazioni. Un interessante aspetto di marketing è stata la campagna promozionale avvenuta sul web, che è riuscita a coinvolgere appassionati e sviluppatori nella realizzazione del film, numerosi i contributi per il miglioramento del software utilizzato Blender sia da parte del team del cortometraggio sia da parte della comunità di sviluppatori Blender, e l'incoraggiamento alla partecipazione del pubblico per cui chi ha contribuito al film con l'acquisto del DVD entro ottobre 2008 è stato inserito nei ringraziamenti dei titoli di coda. Altra particolarità è stata la diffusione della trama e del materiale di lavoro durante la progettazione, che normalmente resta chiusa tra i muri di produzione sino alla pubblicazione ufficiale. Sia il prodotto finale, sia il materiale di produzione, incluse le animazioni, i modelli e le texture sono stati messi in commercio sotto la Creative Commons Attribution License.[5]

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Il team del progetto[7][modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dahna McConnachie: "Open source on the big screen: Matt Ebb tells tales of Elephants Dream", Computerworld, 15 gennaio, 2008
  2. ^ Rui Paulo Sanguinheira Diogo: "Modelling 2.50", Linux-Magazin, 2007/12
  3. ^ BBB Premiere in Peach Open Movie, Blender Foundation. URL consultato il 4 marzo 2008.
  4. ^ BBB Files released in Peach Open Movie, Blender Foundation. URL consultato il 6 giugno 2008.
  5. ^ a b About in Peach Open Movie, Blender Foundation. URL consultato il 4 febbraio 2008.
  6. ^ Blender Institute, Blender Foundation. URL consultato il 4 febbraio 2008.
  7. ^ Team in Peach Open Movie, Blender Foundation. URL consultato il 1º dicembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema