Biadina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Biadina
Biadina
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneToscana
Zona di produzioneLucca
Dettagli
Categoriabevanda
RiconoscimentoP.A.T.
Settorebevande analcoliche, distillati e liquori
 

La Biadina è un amaro italiano prodotto tipico di Lucca.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome biadina deriva dalla biada per i cavalli. La biadina è nata a Lucca nel negozio di (Giambattista Nardini) Tista, in Piazza San Michele nel quale prima lui ed in seguito il "ragazzo di bottega" Vincenzo Landucci detto "Tista" al quale era stata tramandata la ricetta del liquore, offriva ai viandanti venuti a Lucca per il mercato "un po' di biada per il cavallo, ed un po' di biadina per il cavaliere"[1].

Ricetta[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un liquore dal colore ambrato scuro e dal gusto di erbe delicatamente amarognolo. La gradazione è di 27°[2]. La ricetta originale è molto antica e prevede una lunga macerazione di erbe aromatiche, di corteccia di Ginebona officinalis e di china (in particolare la China Massagli tipica di Lucca).[3]

Degustazione[modifica | modifica wikitesto]

Si è soliti sorbire la biadina servendola in piccoli bicchieri con sul fondo alcuni pinoli sgusciati che ne ingentiliscono la degustazione[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ BIADINA, su artisandata.it. URL consultato il 26 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2006).
  2. ^ Paolo Petroni, Il grande libro della vera cucina toscana, Giunti Editore, 2010.
  3. ^ a b La Biadina di Lucca, su arsia.toscana.it. URL consultato il 26 settembre 2014.